Le stragi in Sri Lanka, l’ombra di un forte gruppo terroristico, 6 kamikaze a 350 km di distanza

di

Sette esplosioni in sette luoghi diversi nella domenica di Pasqua. Il bilancio è attualmente di 190 morti, di cui 35 stranieri, e di oltre 400 feriti

Sei attacchi simultanei, 190morti, oltre 400 feriti. In Sri Lanka i cristiani sono finiti sotto attacco nel giorno di Pasqua: gli attentatori hanno colpito 3 hotel di lusso e 3 chiese. In due di queste, secondo un ufficiale della polizia rimasto anonimo, potrebbero aver agito dei kamikaze.

https://twitter.com/statuses/1119873647387086849

La CNN ha mostrato il volto di uno dei presunti attentatori. Si chiama Zahran Hashim e si sarebbe fatto esplodere all'hotel Shangri, uno dei 3colpiti negli attacchi. Secondo l'intelligence srilankese, Hashin avrebbe voluto attaccare il consolato generale dell'India a Colombo, la capitale dello Sri Lanka. Queste informazioni sono trapelate da canali informali: la polizia non ha ancora fatto dichiarazioni ufficiali.

Foto copertina Ansa | La polizia all’esterno della chiesa di Sant’Antonio in Kochchikade a seguito dell’attentato nel giorno di Pasqua, Sri Lanka, 21 Aprile 2019

Leggi anche