Cannes, Italia a mani vuote: Palma d’Oro a Parasite. Banderas miglior attore

Delusione per «Il traditore», unico film italiano in gara. Vince la giovane regista Mati Diop con un film che parla di migrazioni

La Palma d’Oro 2019 va al film Parasite, di Bong Joon Ho. A consegnare il premio la splendida attrice Catherine Deneuve. Un film del regista sudcoreano, poco noto in Italia, con un finale – si dice – ispirato a Quentin Tarantino. Uscirà anche da noi nelle prossime settimane, data ancora da destinarsi.

Gli applausi non bastano: delusione per Il traditore

Nulla di fatto per Marco Bellocchio, dunque. Tredici minuti di applausi, il suo nome scandito a ritmo dal pubblico in sala. Per Marco Bellocchio e il suo ultimo film Il traditore, la corsa alla Palma d’Oro al 72esimo Festival di Cannes era partita nel migliore dei modi. Già nel pomeriggio di oggi, sabato 25 maggio, rumors avevano rivelato che l’unico film italiano nel concorso del festival di Cannes quest’anno, non sarebbe stato nel Palmares. Il film con Pierfrancesco Favino che interpreta Tommaso Buscetta, il super pentito di mafia, non ce l’ha fatta a rientrare tra i premi della giuria presieduta dal messicano Alejandro Gonzalez Inarritu.

ANSA/Pierfrancesco Favino interpreta il pentito di mafia Tommaso Buscetta nel film di Marco Bellocchio

La Palma d’Argento ad Atlantique

Mati Diop vince il Grand Prix, il Gran premio della Giuria – la Palma d’Argento – con Atlantique: il film parla delle migrazioni, di chi parte e di chi è costretto a restare, in questo caso dal Senegal alla Spagna. Diop è la seconda regista donna premiata in questo palmares.

Antonio Banderas miglior attore

Antonio Banderas, per Dolor y gloria di Pedro Almodovar, vince il premio come migliore attore. I film Les Miserables di Ladj Ly e Bacurau di Kleber Mendonca Filho e Juliano Dornelles vincono ex aequo il Premio della giuria

L'attore spagnolo Antonio Banderas durante una conferenza stampa a Cannes, 18 maggio 2019. Epa/Antony Jones/ Pool
L’attore spagnolo Antonio Banderas durante una conferenza stampa a Cannes, 18 maggio 2019. Epa/Antony Jones/ Pool

Emily Beckam migliore attrice

Emily Beckham, per il film Little Joe di Jessica Hausner, vince il premio come migliore attrice. Il film parla di una pianta che, se annusata, può dare la felicità. Va a Portrait of a Lady on Fire di Celine Sciamma il premio per la migliore sceneggiatura. Al film It Must Be Heaven di Elia Suleiman va la menzione speciale del festival di Cannes 2019. Il premio per la migliore regia della settantaduesima edizione del Festival di Cannes va ai fratelli Jean-Pierre e Luc Dardenne per Le jeune Ahmed.

Il miglior cortometraggio

La Palma d’oro 2019 al migliore cortometraggio del 72esimo festival di Cannes va al film di Vasilis Keratos, The distance between us and the
sky
. La menzione speciale è andata a Monstruo Dios di Agustina de San Martin.

Il regista Marco Bellocchio, a destra, e l'attore Pierfrancesco Favino durante il photocall per 'Il Traditore (The Traitor) al 72esimo Festival di Cannes Film, Francia, 24 maggio 2019. Epa/Guillaume Horcajuelo
Il regista Marco Bellocchio, a destra, e l’attore Pierfrancesco Favino durante il photocall per ‘Il Traditore (The Traitor) al 72esimo Festival di Cannes Film, Francia, 24 maggio 2019. Epa/Guillaume Horcajuelo

Leggi anche: