Reddito di cittadinanza, sono 1,25 milioni le domande all’Inps

Le pensioni di cittadinanza finora liquidate, invece, sono circa 81mila per un importo medio di 210 euro

Sono 674mila le domande di reddito di cittadinanza accolte per un importo medio a famiglia di 540 euro. Le pensioni di cittadinanza finora liquidate, invece, sono circa 81mila per un importo medio di 210 euro. Lo rivela l’Inps che ha aggiornato il contatore delle richieste finora ricevute, cioè 1,25 milioni. In una nota, l’istituto di previdenza ha chiarito che in riferimento ai due mesi finora lavorati, cioè marzo e aprile: «Il tasso di rifiuto è attualmente al 26%».

Cos’è il reddito di cittadinanza

Si tratta di uno strumento di sostegno economico rivolto alle famiglie con un reddito inferiore alla soglia di povertà e ai pensionati come integrazione alla loro pensione minima. L’obiettivo è quello di reinserire i beneficiari del reddito di cittadinanza nel mondo del lavoro o, in alternativa, di garantire loro un percorso di formazione.

Il giallo della lettera all’Ue: salvo il reddito di cittadinanza

Nei giorni scorsi, la bozza della risposta del ministro Giovanni Tria alla Commissione Ue aveva fatto riferimento indiretto al Reddito di cittadinanza, oltre che a Quota 100. Il testo aveva ipotizzato tagli alle spese di politiche sociali per ridurre l’aumento del debito rispetto al Pil, mettendo quindi in discussione anche i due provvedimenti dal forte valore simbolico per M5s e Lega.

Leggi anche: