La Roma mette la freccia per Barella, lunedì la controffensiva Inter

Super offerta dei giallorossi al Cagliari, il giocatore preferisce i nerazzurri. De Rossi, ipotesi ritiro

Sui social, tifosi di Inter e Roma stanno facendo a gara per convincerlo: «Vieni da noi». Ma la corsa a Nicolò Barella la fanno soprattutto i due club, che al Cagliari fanno da tempo una corte spietata. L’ultimo rilancio per il gioiellino rossoblù e della Nazionale arriva dagli uffici di Trigoria dove l’insediamento ufficiale del nuovo ds Petrachi richiede, al netto dei sacrifici in uscita, un grosso colpo in entrata.

La Roma ha, dunque, giocato al rialzo col Cagliari offrendo 35 milioni di euro cash e il cartellino dell’attaccante Defrel. La somma dice 50 milioni di euro, quanto richiesto dal presidente Giulini. Pareggiata anche l’offerta economica al giocatore: quinquennale da 2,5 milioni a stagione più bonus.

https://www.instagram.com/p/BvZ9ScBgRh7/

L’Inter è dietro, ma ha l’asso nella manica

A Milano, però, non si arrendono. Anche perché hanno una certezza grande quanto una casa: Barella preferisce l’Inter; perché c’è Antonio Conte, perché c’è in ballo la Champions League. Giocherà su questi argomenti lunedì in lega l’ad nerazzurro, Beppe Marotta.

Al momento Suning è ferma all’offerta, comunque alta, di 35 milioni di euro fissi più 5 di bonus, facilmente raggiungibili e il prestito di un paio di giovani. Il Cagliari attende. Barella non si metterà di traverso con la sua attuale società. Preferisce l’Inter, ma se l’offerta ai sardi della Roma dovesse essere superiore non punterà i piedi e potrebbe marciare verso la Capitale.

Il dietrofront di Daniele De Rossi

Ansa / Daniele De Rossi esulta dopo un gol segnato con la maglia della Roma

Conteso Barella, idem (e con le dovute proporzioni anagrafiche e di mercato) Daniele De Rossi. Ieri sembrava fatta per il suo passaggio alla Fiorentina; in serata la brusca frenata. Non è una decisione definitiva, ma la voglia di firmare una carriera esclusivamente in giallorosso sta prendendo il sopravvento. E non si esclude la clamorosa decisione, a 35 anni, di lasciare il calcio giocato.

Foto di copertina / Ansa

Leggi anche: