L’unica dipendente comunale parte per il viaggio di nozze: sindaco e assessori devono lavorare al suo posto – L’intervista

«In ufficio siamo solo io e il gatto. Per me questo lavoro è una missione, è come se fossi in famiglia»

La dipendente comunale parte in viaggio di nozze e l’ufficio chiude (o quasi). Succede a Carrega Ligure, piccolo comune di 87 abitanti nella provincia di Alessandria in Piemonte.

L’avviso è stato pubblicato sulla pagina Facebook del Comune spiegando che gli uffici subiranno delle variazioni d’orario, fino al 25 luglio, a causa dell’assenza di Carlotta, l’unica dipendente che trascorrerà qualche giorno di spensieratezza in compagnia del marito, Nicola, che ha sposato il 6 luglio a Novi Ligure.

Chi la sostituirà

«Leggeremo comunque le vostre mail e cercheremo di rispondervi il più tempestivamente possibile. Per qualsiasi emergenza potete chiamare il sindaco» si legge ancora sul post. Il Comune, dunque, rimarrà aperto solo per quattro giorni e a orari ridotti: a sostituirla ci penseranno a turno sindaco e assessori.

L’intervista alla dipendente comunale

«È come una famiglia, io sono il punto di riferimento dei residenti. Pensate che in inverno, nella frazione in cui c’è il Comune, ci saranno più o meno 10 persone mentre in estate 200» racconta Carlotta a Open, alla vigilia della sua partenza. Domani, infatti, andrà in Costiera Amalfitana: «Non posso allontanarmi più di due settimane. Altrimenti come fanno senza di me? Pensi che ho lavorato pure l’indomani dal mio matrimonio. Anche ora che sono in ferie continuo a leggere le mail e questo non mi pesa affatto».

In Municipio solitamente lavora da sola: «Io e il gatto, non c’è nessun altro. Sono l’unica dipendente che si occupa di tutto ma giuro che c’è sempre molto da fare. Tantissimi gli adempimenti, dal bilancio al rendiconto della gestione».

Le parole del sindaco

«Siamo una bellissima squadra con un’unica dipendente, un segretario comunale, la giunta, i consiglieri comunale e i consorzi. Tutti insieme a dare una mano come in tutti i piccoli comuni» dichiara a Open il sindaco di Carrega Ligure Marco Guerrini, eletto il 31 maggio 2015. «Spero che la gente apprezzi lo sforzo. Se poi dovesse esserci qualche urgenza chiederemo supporto ad altri comuni. Ma speriamo non succeda niente di eccezionale» ci spiega.

Nessuna lamentela o protesta

La reazione degli abitanti? Nessuna critica né protesta. «Tanti auguri a Carlotta e al suo novello sposo. Aggiungo che fare il sindaco nei piccoli comuni, è davvero un gesto eroico!» si legge sotto al post su Facebook. «Ma come si fa senza Carlotta? Dai per alcuni giorni non pensarci, c’è Marco (si riferisce al sindaco, ndr)» scrive un altro utente.

Ora tutti attendono il rientro di Carlotta, previsto per il 25 luglio, che «col suo sorriso» è sempre pronta a dare una mano. «Unica dipendente, di professione avvocato, a gestire tutte le aree. Non ditele però che non c’è niente da fare perché vi sbrana. E poi, lo confesso, senza di lei è un “casino”» conclude il primo cittadino.

Leggi anche: