Lukaku, la strategia interista. Il Manchester prende tempo. Karamoh al Parma, Barella è a Milano

I nerazzurri a colloquio con lo United. Intanto l’attaccante francese saluta. Non ci sarà recompra

Continua il lavoro di mediazione dell’Inter che, negli uffici londinesi del Manchester United, prova a regalare Romelu Lukaku ad Antonio Conte. Mentre il giocatore si allena in palestra, facendo differenziato, i nerazzurri lanciano una nuova offensiva.

La strategia sarebbe questa: accontentare lo United, pagare circa 70 milioni di euro a fronte degli 83 richiesti, e spalmarli su tre anni con il grosso della cifra tirata fuori già in questa estate.

Il Manchester, nel corso del primo incontro interlocutorio del pomeriggio, ha preso tempo, recependo l’offerta nerazzurra. Nelle prossime ore gli inglesi daranno una risposta. La trattativa non è facile, ma Lukaku vuole solo l’Inter e a Manchester lo sanno. Lo stesso diesse Ausilio, di ritorno da Londra, ha parlato di ‘Primo contatto ufficiale’. La serie è ancora lunga.

Nel frattempo Marotta cede Karamoh al Parma a titolo definitivo. Affare da 13 milioni di euro. l’Inter non avrà il diritto di recompra, ma una percentuale del 50% sulla futura rivendita.

Barella, venerdì le visite. Le cifre

In serata l’Inter ha anche definito l’acquisto di Nicolò Barella. Al Cagliari vanno 45 milioni di euro con la formula del prestito con obbligo di riscatto. I nerazzurri pagheranno subito 12 milioni di euro, altri 25 milioni tra un anno e ulteriori 8 a titolo di bonus (facilmente raggiungibili). Il giocatore dovrebbe svolgere le visite di rito e firmare il contratto già nelle prossime ore. Il centrocampista, sbarcato in tarda serata a Milano, sì è limitato a un ‘Sono contento’.

Foto di copertina / Ansa

Leggi anche: