Milan-Correa, l’Atletico non molla e lo convoca per gli Usa

immagine non trovata :(

I rossoneri riallacciano i contatti con l’agente del calciatore. Gli spagnoli non fanno sconti

Dovrà sudare, aspettare e tirare fuori una somma importante il Milan per arrivare ad Angel Correa, la seconda punta che società e Giampaolo hanno individuato per armare il Pistolero Piatek. La cessione di André Silva al Monaco, 30 milioni di euro tondi con plusvalenza di circa 10 a bilancio, permette di sedersi al tavolo con i Colchoneros che, però, giocano a carte scoperte. E per ora sono picche.

Contatto, richiesta e tournèe

L’Atletico valuta l’argentino 55 milioni di euro e non offre disponibilità alcuna a fare sconti anche perché è il giocatore a reclamare più spazio, non il club a volerlo cedere. E proprio per questo la sponda rojblanca di Madrid è in stand-by per James Rodríguez, obiettivo del Napoli, anche se dalla Colombia insistono nel dire che è praticamente fatta per il passaggio del colombiano in maglia Atletico.

James a parte, la prima offerta del Milan per Correa, circa 35 milioni con disponibilità ad alzarla massimo a 40 con i bonus, non buca il muro degli spagnoli, per ora inflessibili, al punto da convocare regolarmente il giocatore per la tournèe negli Stati Uniti.

Negli States c’è anche il Milan che, però, al di là dell’affinità geografica, dovrà alzare l’offerta e fare leva sull’abilità di Jorge Mendes, il superprocuratore di Correa (e dello stesso partente André Silva), con il quale i rossoneri hanno già studiato un’offerta di ingaggio per il calciatore intorno ai 3,5 milioni di euro. In mezzo c’è l’Atletico da convincere. E non è un gioco da ragazzi.

Foto di copertina / Ansa

Leggi anche: