Milan, un tesoretto per arrivare a Depay e Zaracho. Kessie e Suso sul mercato. Il punto

I rossoneri devono piazzare alcune cessioni prima di dare l’assalto agli obiettivi del mercato in entrata

Dopo la serie di ‘No’ e di sorpassi subiti negli ultimi giorni, il Milan cerca di riorganizzare le idee e muoversi sul mercato per completare l’organico di Marco Giampaolo.


La priorità è costruire il tesoretto necessario a comprare due elementi, in particolare: un centrocampista e un difensore, magari piazzando pure un colpo offensivo (su tutti Depay, seconda punta del Lione, costo 40 milioni di euro).

Il salvadanaio sarà recuperato dalla parziale scrematura del centrocampo (un tempo) cinese: Biglia, Calhanoglu e Kessie, fiori all’occhiello del mercato condotto dal duo Fassone-Mirabelli, sono in vendita. I sacrificati sull’altare delle esigenze.

Il più appetibile e costoso dei tre è Frank Kessie, valutato almeno 40 milioni di euro dopo che il Milan tra prestito e obbligo di riscatto lo ha pagato 34 milioni di euro. Sull’ivoriano, uno dei migliori con la sua nazionale in Coppa d’Africa, ci sono gli interessi di diversi club di Premier League.

Suso, la Roma e i possibili acquisti

Con Donnarumma ormai destinato a restare in rossonero, l’altro nome “top” a finire sul taccuino delle cessioni è quello di Suso. Giampaolo lo sta provando da trequartista, non è il suo ruolo.

La Roma si è fatta di nuovo sotto per lo spagnolo offrendo 15 milioni di euro cash più il cartellino di Defrel. Il Milan ha detto ‘no’, vuole solo contante per poi poter reinvestire la cifra in difesa e a centrocampo.

Demiral della Juve resta una opzione in questo momento difficile, soprattutto per la formula del trasferimento (il Milan vorrebbe giocatori da acquistare e non in prestito).

In mediana il nome nuovo è quello di Matias Zaracho, 21 anni, tuttocampista del Racing Avellaneda. Cresciuto nei potreros di Wilde, l’argentino ha una clausola rescissoria da 25 milioni di euro.

Tatticamente ha le stesse caratteristiche di Veretout, l’altro obiettivo di mercato, a un passo, però, dalla firma con la Roma. Velocità, dinamismo e capacità di inserimento: Zaracho, sponsorizzato da Diego Milito e amico dell’interista Lautaro Martinez, ha costi e qualità a portata di mano.

Foto di copertina / Ansa

Leggi anche: