Foggia, bufera su Baby K: «Ha rifiutato la foto con una bambina in chemioterapia». Poi la chiama e si scusa

La piccola aveva ottenuto il permesso dei medici per andare a vedere il suo idolo, la cantante di 36 anni in concerto a Stornara

Ha suscitato indignazione il post di una donna, Erminia Cavallini, che sul gruppo Facebook “Stornara Life” si è sfogata subito dopo il concerto di Baby K in scena il 22 luglio a Stornara, un comune di 5mila abitanti della provincia di Foggia, in Puglia.

Cosa è successo

Stando al suo racconto, la nipote, ricoverata all’ospedale di San Giovanni Rotondo (Foggia), è una grande fan della cantante. Ha chiesto ai medici di allontanarsi per qualche ora dalla struttura – dove viene sottoposta a cicli di chemioterapia – per poter andare a vedere il suo idolo, la cantante di 36 anni.

Ottenuto il via libera, la piccola è andata al concerto: lì avrebbe voluto incontrare Baby K, avrebbe voluto abbracciarla e magari farsi un selfie con lei. E, invece, è andata via più che delusa. La cantante si sarebbe rifiutata di «fare anche solo una foto».

Fonte: Facebook | La denuncia social della zia

Secondo l’Agi, che cita l’organizzatore dell’evento Massimo Sardone, gli agenti di Baby K sarebbero stati avvisati che la bimba voleva farsi una foto con la rapper. Così sarebbe stata fatta avvicinare prima nella zona del palco, a poco meno di tre metri dalla roulotte utilizzata dalla cantante come camerino. Ma sia prima dell’inizio del concerto che dopo Baby K non si sarebbe prestata al selfie.

«Come mamma e come zia mi vergogno per questa persona di “grande” umanità nonostante fosse al corrente della situazione. Vergogna! Non ci sono parole!» scrive la zia su Facebook definendo la situazione «incresciosa e vergognosa» ed etichettando la cantante come una «maleducata».

La videochiamata “riparatrice”

La zia della bimba, la stessa che ha denunciato pubblicamente il fatto, ha fatto sapere che nel pomeriggio la piccola «ha ricevuto una splendida videochiamata da Baby K la quale ha promesso di dedicarle una canzone e si è scusata dell’equivoco». «Siamo soddisfatti perché quello che noi volevamo era vedere la gioia negli occhi della nostra piccola – ha concluso – per la famiglia la situazione è risolta».

Il secondo post della zia della bimba

La replica

«Il management dell’artista – ha spiegato Michele Garofalo, organizzatore del concerto di Stornara – dopo le polemiche si è messo in contatto con la famiglia della bambina chiarendo l’equivoco e spiegando che non c’era alcuna volontà da parte di Baby K di non fare la fotografia con la piccola».

La rapper insultata su Facebook

Intanto la pagina Facebook di Baby K è stata presa di mira: «Scendi dal piedistallo», «Squallida», «Ora fai una sorpresa alla bambina che hai deluso», «Dopo quello che ho sentito, non ascolterò mai più una tua canzone», «Eri arrabbiata per cosa?» e «Vergognati».

Foto di copertina: elaborazione di foto | La cantante Baby K e il palco davanti al pubblico di Stornara

Leggi anche: