Roma, missione Alderweireld. Dzeko-Inter: ancora no

I giallorossi tornano a spingere per il difensore del Tottenham. Per il bosniaco ancora niente accordo con i nerazzurri

Resta lui, Toby Alderweireld, il difensore su cui la Roma vuole impostare il dopo-Manolas. La trattativa per il centralone del Tottenham, solo congelata negli ultimi giorni, può essere riproposta come piatto fumante sul tavolo del ds Petrachi.

View this post on Instagram

Gameday 💪🏻 #AudiCup #COYS

A post shared by Toby Alderweireld (@tobyalderweireld) on

Richiesta e clausola

Il difenso belga, forte fisicamente ma anche abile nel palleggio (come richiesto da Paulo Fonseca), aveva una clausola rescissoria da 28 milioni di sterline che, però, nelle more del corteggiamento è scaduta. Dall’Inghilterra fanno sapere che ora Alderweireld si tratta per non meno di 40 milioni di euro. Una posizione ufficiosa che non spaventa i giallorossi, convinti di poter trattare a cifre più basse.

Nel frattempo la Roma ha già in mano l’accordo con il papà-agente del calciatore per un contratto fino al 2022 da 3,5 milioni di euro a stagione. La volontà del giocatore può spingere il Tottenham a scendere dall’Olimpo delle pretese economiche.

Dzeko? ‘Ni’

Tutto bloccato, invece, alla voce attaccanti. L’ottimismo trapelato ieri sul passaggio di Dzeko all’Inter è in realtà leggibile come un semplice passo in avanti. I nerazzurri si sono spinti sulla soglia dei 15 milioni di euro; ai giallorossi non bastano. Pur essendo Dzeko in scadenza, la Roma resta ferma sulla sua richiesta di 18 milioni anche perché in questo momento, con Higuain sempre deciso a restare alla Juventus, non ha una concreta alternativa al bosniaco.

Foto di copertina Ansa / Dzeko

Leggi anche: