Miur, Bussetti sotto accusa per le nomine «imbarazzanti»

Al ministro viene contestato il conflitto d’interesse per la nomina a dirigente di una persona a lui vicina

Nonostante l’attuale Governo sia agli sgoccioli, il ministro dell’istruzione, l’ex docente di educazione fisica, il leghista Marco Bussetti, ha deciso di compiere comunque una serie di nomine di competenza del suo ministero. Tra queste spunta la promozione della Dott.ssa Luciana Volta, considerata persona molta vicina al Ministro, a Direttore Generale dell’ufficio scolastico della Liguria.

Le polemiche per il presunto conflitto d’interesse

Il caso, segnalato dal deputato di +Europa Alessandro Fusacchia, è stato successivamente ripreso anche dal quotidiano online sulla scuola Tecnica della Scuola, che ha definito la nomina «imbarazzante».

Non è chiaro quale sia il rapporto tra il ministro e la Dott.ssa Volta, attualmente Dirigente responsabile del Servizio Legale dell’Ufficio scolastico regionale in Lombardia, come specifica il suo C.V.

In un’intervista al quotidiano La Repubblica, Volta sostiene di non aver nulla da spiegare, citando a suo sostegno il fatto di essere dirigente della Pubblica amministrazione da ben diciannove anni, dopo aver superato il concorso. Per Fusacchia, che ha riacceso la polemica su Twitter, si tratta di una spiegazione insufficiente che non fa abbastanza chiarezza sul rapporto tra il Ministro e la dirigente.

Le altre nomine

Oltre alla Dott.ssa Volta, Bussetti ha nominato il Dott. Jacopo Greco, ex Dirigente generale per le risorse umane e finanziarie del Miur come Direttore generale dell’Usr Lazio, la Dott.ssa Anna Paola Sabatini all’Usr Molise e le Dott.sse Assunta Palermo e Simona Montesarchio alla posizione precedentemente occupata dallo stesso Greco.

Leggi anche: