Patuanelli (M5S): «Il voto sulla piattaforma Rousseau sarà certificato da un notaio»

Il Movimento 5 Stelle sceglie di non affidarsi a un ente terzo per consultare gli iscritti sul «progetto di governo» per cui Conte sta svolgendo le consultazioni con le forze politiche

Non c’è ancora una data per la votazione sulla piattaforma Rousseau annunciata sul blog delle Stelle il 27 agosto. «Il voto sarà certificato da un notaio spiega il capogruppo al Senato M5S Stefano Patuanelli – come sempre è avvenuto».

Il Movimento 5 Stelle ha deciso di sottoporre al voto degli iscritti la «proposta di progetto di governo che sarà condivisa tra le forze politiche che intendono entrare in maggioranza» e non dunque l’alleanza stessa.

Dal 2016 è stato usato questo metodo per interpellare ‘la base’ pentastellata attraverso la piattaforma Rousseau, ma solo in occasione di due votazioni l’associazione guidata da Davide Casaleggio ha scelto di avvalersi della certificazione di un ente terzo, suscitando le critiche di molti osservatori.

Leggi anche: