Attivisti “No Grandi Navi” e “Fridays for Future” occupano il red carpet a Venezia

«Dobbiamo fare in modo che il cambiamento climatico diventi il fulcro di ogni evento. E anche le stelle del cinema devono oscurarsi e lasciare la scena al pianeta»

Un gruppo di attivisti del “Comitato No Grandi Navi” e del Movimento “Fridays For Future” sta occupando il red carpet della Mostra internazionale d’Arte Cinematografica in corso al Lido di Venezia. Secondo gli organizzatori, i partecipanti alla protesta sarebbero circa 400: la loro intenzione è quella di rimanere lì fino a questa sera.

Cosa chiedono

«Dobbiamo fare in modo che il cambiamento climatico diventi il fulcro di ogni discussione o evento, politico e non. E anche le stelle del cinema devono oscurarsi e lasciare la scena al pianeta», scrivono gli attivisti su Facebook. «La nostra casa è in fiamme, è tempo di agire», aggiungono citando il titolo del libro di Greta Thunberg.

Foto Simonetta Spangaro per Open

Striscioni e manifesti

I manifestanti, quasi tutti con tute bianche di carta, hanno portato sul tappeto rosso striscioni e manifesti con cui hanno coperto i loghi della Mostra, oltre a numerose bandiere con la scritta “No Grandi navi”. Gli slogan usati dai manifestanti sono quasi tutti di natura ambientalista e sono anche in inglese.

Video Simonetta Spangaro per Open

Foto in copertina: Globalproject.info | Twitter

Leggi anche: