Dal M5s a Italia Viva, la senatrice Vono è la prima grillina a passare con Renzi

«Renzi ha dimostrato coraggio, lungimiranza e determinazione. Ha scelto di esporsi coraggiosamente, un’altra volta, per l’Italia»

La senatrice Gelsomina Silvia Vono ha annunciato il suo addio al M5s per passare al gruppo Italia Viva – Psi , il nuovo partito di Matteo Renzi.

«Ho preso una decisione importante, difficile e sofferta ma improcrastinabile che mi dà finalmente la possibilità̀ di ragionare in termini democratici. Mi sono messa più̀ volte in discussione in questi mesi di legislatura e ho messo in discussione tanti principi che forse qualcuno si illude ancora di avere come guida ma, appunto, è solo una fragile illusione» ha dichiarato la Vono.

Il motivo del passaggio a Italia Viva

Matteo Renzi, secondo la senatrice, «ha dimostrato coraggio, lungimiranza e determinazione. Se ha sbagliato qualcosa nel suo percorso precedente, ne ha fatto tesoro, sapendo farsi da parte, rispettando l’impegno preso con gli italiani. Ha continuato a lavorare con intelligenza e in piena libertà̀ e onestà̀ intellettuale, ha scelto di esporsi coraggiosamente, un’altra volta, per l’Italia» ha aggiunto.

«Il mio impegno resta costante nella convinzione che sono stata eletta per servire il Paese e non un movimento o un partito né per rafforzarne le fila. Credo che il mio impegno potrà finalmente servire concretamente anche per alla mia amata Calabria, territorio, che ho la piena volontà di promuovere insieme alla gente calabrese, alle belle persone che la abitano e che hanno bisogno di essere accompagnate a rendere la nostra meravigliosa terra prosperosa e libera da pregiudizi e dignitosa come tutti coloro che la vivono» ha concluso.

Chi è Gelsomina Silvia Vono

Gelsomina Silvia Vono, classe 1969, alle elezioni politiche del 2018 è stata eletta senatrice del Movimento Cinque Stelle nel collegio uninominale di Catanzaro – Vibo Valentia.

Di professione insegnante e avvocato, è membro della prima Commissione permanente Affari Costituzionali, segretario della Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio nonché su ogni forma di violenza di genere e membro della Commissione parlamentare per l’attuazione del federalismo fiscale.

Le reazioni

L’ex senatore del Pd Ernesto Magorno ha dato il benvenuto alla senatrice con cui lavorerà «tanto per dare voce ai cittadini calabresi» scrive su Twitter.

«Dovrebbe dimettersi, andare a casa e lasciare il suo posto a un altro. Invece è passata con Renzi. Questa signora ha tradito il M5s! Deve vergognarsi!» è il commento su Facebook del senatore grillino Vincenzo Santangelo.

Dello stesso avviso anche la senatrice del M5s Barbara Floridia che, in un lungo post su Facebook, ha scritto: «Pretendo il tuo grazie per averti permesso, con i sogni miei e dei miei colleghi, di farti arrivare dove forse non saresti mai arrivata […] Dopo esserti presa uno scranno uninominale in senato grazie al lavoro e alle fatiche e ai valori del Movimento 5 stelle, il tuo unico modo di servire il Paese era quello di tornare a casa, ricandidarti alle prossime elezioni e farti rieleggere. Ma rinunciare allo stipendio come facciamo noi é dura? Lavorare senza pretendere una carica è dura? Pretendo, se non un grazie, almeno le tue scuse per avere usato la nostra speranza e i nostri sogni per lavorare solo su te stessa».

Foto in copertina: Gelsomina Vono | Twitter

Leggi anche: