Buon compleanno, Stefano

di OPEN

Stefano è morto il 22 ottobre 2009, dieci anni fa, a 31 anni, mentre era nelle mani dello Stato. Oggi avrebbe 41 anni

Oggi Stefano Cucchi avrebbe compiuto 41 anni. Ci sono gli auguri di sua sorella Ilaria, questo sì. C’è di certo il pensiero, ancora più schiacciante, dei genitori, Rita e Gianni. Ma per lui oggi non ci sono regali, non ci sono feste a sorpresa, non ci sono torte. Stefano è morto il 22 ottobre 2009, dieci anni fa, mentre era nelle mani dello Stato. Di anni ne aveva 31.

Da quel momento il giovane geometra romano è diventato il simbolo di una battaglia per la ricerca della verità. La verità su come è morto, sul perché, mentre era in custodia cautelare.

Oggi avrebbe compiuto 41 anni

Posted by Ilaria Cucchi on Monday, September 30, 2019

La sorella di Stefano, Ilaria Cucchi, insieme alla famiglia e al legale Fabio Anselmo sostengono da tempo che Stefano sia morto per un violentissimo pestaggio per il quale sono ora a processo tre Carabinieri. Una tesi portata avanti ora dal pubblico ministero Giovanni Musarò, che parla di pestaggio «repentino e violentissimo, degno di teppisti da stadio». Mentre era sottoposto a un fermo di polizia. Per un suo errore, certo, ma nelle mani dello Stato. La sentenza, a dieci anni dalla morte, arriverà il 6 novembre prossimo.

Stefano era un imperfetto. Aveva problemi con la droga. «Non devo chiedere scusa alla famiglia Cucchi, perché dovrei farlo? La prima causa di morte di Stefano Cucchi è stata la droga», diceva ancora l’anno scorso l’ex ministro Carlo Giovanardi, protagonista di più di un commento controverso sul caso.

Volti e parole per ricordare Stefano Cucchi

Siamo tutti Stefano CucchiVolti e parole per ricordare Stefano a 10 anni dalla sua morteEcco lo spot del 5° Memorial Stefano Cucchi | Umanità in Marcia a Roma!Sabato 12 ottobre alle 18.30 Musica e Diritti presso l'Angelo Mai e domenica 13 ottobre dalle 9.00 Maratona e Sport per il sociale presso il Parco di Torre Fiscale Ilaria Cucchi Associazione Stefano Cucchi – Onlus Fabio AnselmoSi ringrazianoRegia video: Alessandro Menale Organizzazione: Andrea Lanfredi e Chiara Leone per Pigneto Film Festival

Posted by Comitato Promotore Memorial Stefano Cucchi on Monday, September 30, 2019

Stefano era un ragazzo come tanti. «Ultimo tra gli ultimi», dice spesso la sorella Ilaria. Che non si dà pace per come sia morto, nell’indifferenza delle tante persone che lo hanno incrociato in quei sei giorni dopo il suo arresto al Parco degli Acquedotti di Roma. Perché non si può morire così, neanche se si è tanto sbagliato nella vita. Che i diritti umani e civili continuano a valere per tutti, anche da reclusi.

Il Memorial

Per ricordare, ancora una volta, Stefano Cucchi – e perché no, augurargli buon compleanno – l’appuntamento è a Roma il 12 e 13 ottobre per il V Memorial che porta il suo nome.

Sabato 12 ottobre, alle 18.30, Musica e Diritti all’Angelo Mai – Viale delle Terme di Caracalla 55. E poi il giorno dopo, domenica 13, alle 9 il tradizionale appuntamento con Maratona e Sport per il sociale presso il Parco di Torre del Fiscale, Via di Torre Branca.

A Roma «si ritroverà l’umanità che non vuole arrendersi alla barbarie: due giornate di sport, musica, cultura per ricordare Stefano Cucchi, per chiedere ancora e con sempre più forza verità e giustizia, per dare voce alla società che pratica comunità inclusiva e rivendica diritti per tutti e tutte.
Speriamo di trovarvi in tante e in tanti», spiegano il Comitato Promotore insieme all’Associazione Stefano Cucchi Onlus.

Leggi anche: