«Ministro, cantiamo Bella Ciao!». Ma Di Maio sceglie «Che sarà», dei Ricchi e Poveri

Le performance canora è avvenuta a San Gemini, piccolo comune umbro

San Gemini è un paese in provincia di Terni che nel censimento si ferma appena sotto ai 5mila abitanti. Un palcco piccolo su cui esibirsi ma che Luigi Di Maio, ministro degli Esteri e capo politico del Movimento Cinque Stelle, ha scelto per tentare un incursione nel mondo della musica.

Mentre si trovava nel comune umbro, è stato fermato da alcuni sostenitori che gli hanno chiesto di cantare accompagnato da una chitarra. Prima gli è stato proposto di interpretrare Bella ciao, poi la scelta è andata su Che sarà dei Ricchi e Poveri.

Il video della perfomance è stato pubblico dallo stesso ministro, con un tono di ironia: «Ieri sera a San Gemini è stata una grande festa! P.S. Chiedo scusa ai Ricchi e Poveri 😁».

Leggi anche: