Taglio parlamentari, il podio degli assenteisti: Brambilla, Sgarbi e Meloni nella top ten

La deputata di Forza Italia ha collezionato il 98,21% di assenze. Poco presente anche la leader di Fratelli d’Italia che ha saltato 3.260 votazioni su 4.352

Un taglio di 345 parlamentari tra Camera e Senato. Si avvicina il voto su uno dei provvedimenti simbolo del M5S. Domani il parlamento sarà chiamato a votare una riforma che secondo il Movimento farebbe risparmiare 1 miliardo di euro ogni due legislature. E così sul Blog delle stelle è tempo di tirare le fila per avallare una battaglia storica portata avanti da tempo.

È giusto, secondo voi, continuare a pagare gli stipendi di questi assenteisti?Ecco la classifica 👇

Posted by MoVimento 5 Stelle on Sunday, October 6, 2019

Il M5S si è messo a fare le pulci agli assenteisti a Montecitorio e a Palazzo Madama, grazie ai dati forniti da Openparlamento. Dalle statistiche il premio per il maggior numero di assenze va a Michela Vittoria Brambilla.

La deputata di Forza Italia ha collezionato il 98,21% di assenze, il che significa che ha partecipato solo a 78 votazioni su 4.353. Subito dietro un altro azzurro, l’imprenditore Antonio Angelucci, che ha saltato 3.980 votazioni su 4.353, guadagnando un 91.43% di assenze.

A seguire un ex Forza Italia e ora al gruppo misto: Vittorio Sgarbi. Per lui, solo il 24,54% di presenze. Sulle stesse percentuali anche Guido della Frera, deputato Forza Italia che ha partecipato al 25.02% di votazioni.

Ansa / Vittorio Sgarbi

Nella top ten degli assenteisti spunta anche Giorgia Meloni. La leader di Fratelli d’Italia ha saltato 3.260 votazioni su 4.352.

Al Senato, esclusi i senatori a vita, è il democratico Tommaso Cerno a prendersi il primo posto del podio, seguito da Niccolò Ghedini con il 65.29% di assenze e Ignazio la Russa che ha partecipato ad appena il 39.77% delle votazioni.

Leggi anche: