Siria, presidi in tutta Italia per il popolo curdo. «Stop armi alla Turchia» – Il video

Secondo le prime stime, sono circa 67 le manifestazioni in programma in tutto il Paese

«La Turchia vuole consegnare il Rojava all’Isis, noi non lo permetteremo difenderemo la nostra terra!». Proseguono le manifestazioni di protesta contro l’occupazione turca ai danni della zona nord della Siria, quella abitata dal popolo curdo.

Secondo le prime stime, il conteggio delle mobilitazioni in giro per l’Italia sale a 67 presidi, come quello che si è tenuto oggi, 11 ottobre, in piazza dell’Indipendenza, a Roma. Qui i manifestanti, tra cui molti immigrati curdi, hanno espresso il loro dissenso verso le politiche del presidente turco Erdogan.

Una delegazione curda ha preso la parola chiedendo che l’Italia smetta di favorire le relazioni commerciali e politiche con la Turchia e che, soprattutto, cessi la fornitura di armi.

Alcuni ragazzi hanno poi finto un attacco armato nei confronti dei turchi e, dopo aver simulato uno spettacolo di guerra e morte come mostrano le immagini della piazza, hanno dato fuoco ad alcune foto che ritraevano combattenti turchi.

Leggi anche: