Ecco il Grillo-Joker di Napoli, e la sua minaccia di vaffa ai militanti M5s – Video

«È inutile pensare che abbiamo la stessa identità di dieci anni fa – dice Grillo – non è così, siamo diversi, diversi dentro»

«Io non voglio avere rancori verso di voi e voi non dovete avere rancori verso di me» dice un inquietante Beppe Grillo truccato da Joker, in un video che ha preceduto l’intervento-show a Italia 5 stelle di Napoli del fondatore del Movimento, sempre più intenzionato a tenersi fuori dalle diatribe interne e dalle dinamiche più o meno governative, lasciando la mano a chi guida il Movimento. Accanto al suo faccione truccato, il titolo che più sente di darsi, “l’elevato”: «Se fossi venuto lì, mi avreste chiesto che piani ho… io non ho piani, voi ne avete a centinaia».

Che le cose siano cambiate dai tempi del Vaffa è chiaro a tutti, Grillo compreso che a 10 anni dalle piazze piene a mandare a quel paese la “casta” dei politici, ribalta quel vaffa ai suoi militanti. Soprattutto a chi da tempo si lamenta che si sono persi i valori delle origini: «È inutile pensare che abbiamo la stessa identità di dieci anni fa – dice Grillo – non è così, siamo diversi, diversi dentro».

E se c’è una cosa che più di altre inquieta la base Cinque stelle è l’attuale alleanza di governo col Pd, fino a ieri nemici giurati. Grillo taglia corto e invita i suoi a smetterla con le lagne, visto che nel frattempo i dem, a cominciare dal suo segretario, sembrano ormai impegnati a imitare il mondo grillino, almeno nel linguaggio: «Stiamo vivendo un momento straordinario. Quando senti il segretario del Pd dire “tu vali tu”, è meraviglioso, non si capisce nulla ma è meraviglioso, perché “è l’uno vale uno”. Quando Renzi pianta un albero ogni iscritto che fa è meraviglioso, anche se ha piantato due piantine adesso. Diamo una narrazione al Pd, a migliaia di giovani, una visione che abbiamo avuto, anzi che io ho avuto».

Leggi anche: