Salvini all’attacco della festa del M5s: «Sembra il CdA di Poltronesofà»

Di Maio dalla kermesse a Napoli ha replicato: «Voleva poltrone, noi gliele abbiamo tagliate»

«Più che una festa di popolo, quello dei Cinquestelle, purtroppo, pare un Consiglio d’amministrazione di Poltronesofà». A dirlo è Matteo Salvini durante la tappa di Foligno in vista delle elezioni regionali in Umbria del 27 ottobre. 

«Il voto dell’Umbria – prosegue Salvini – sarà la prima, chiara, orgogliosa e democratica risposta al tradimento degli ideali originali del Movimento 5 Stelle da parte di Grillo e Di Maio».

La risposta di Di Maio 

E mentre sui social del leader della Lega Salvini ribadisce che «Ai giochi di palazzo, alle poltrone e agli inciuci noi rispondiamo con l’affetto e l’entusiasmo dell’Italia vera», da un altro palco l’ex alleato di governo Luigi Di Maio rispedisce al mittente le accuse di “attaccamento alla poltrona”. 

Il capo politico dei pentastellati, infatti, dal palco della kermesse Italia 5 Stelle a Napoli, ha risposto alle accuse dell’ex collega vicepremier. «Salvini aveva fatto delle promesse che non poteva mantenere, e quando ha capito che non aveva i soldi per realizzarle, ha detto: “Ho il 17% delle poltrone e le voglio raddoppiare”, ma noi gliele abbiamo tagliate grazie al taglio dei parlamentari».

Sullo stesso tema: