Governo, Renzi come Macron: «Assorbiremo voti a destra e a sinistra»

ll leader di Italia viva scommette sulla durata della legislatura: «avanti fino al 2023». E alza l’asticella: «Il nostro obiettivo è arrivare a 50 parlamentari, 100 sindaci e 30 consiglieri regionali entro la fine dell’anno»

Nell’eNews del 22 ottobre, Matteo Renzi spiega perché «questa legislatura», sostenuta non solo dal Pd e dal M5s ma anche da Italia viva, «andrà avanti fino al 2023». «Perché faremo ciò che ha fatto Macron assorbendo voti a sinistra e a destra perché proponiamo al Pd di non litigare ma di seguire insieme certi progetti come quello di Ventotene, perché noi siamo alternativi a Salvini, che è un piccolo don Abbondio senza coraggio, perché – come diceva Aldo Moro – dobbiamo stare dalla parte delle cose nuove che nascono».

In altre parole, questa legislatura potrà resistere fino al 2023 solo se verrà applicato il metodo di Macron. Adesso l’obiettivo di Italia viva è quello di arrivare a «cinquanta parlamentari, cento sindaci e trenta consiglieri regionali entro la fine dell’anno. E diecimila iscritti entro la fine dell’anno, solo che in questo caso abbiamo raggiunto l’obiettivo in due giorni, meglio così».

E ancora: «Siamo pronti a una bellissima sfida. Da qui a tre anni, con passo da maratoneta, costruiremo una Casa viva e vivace. Proiettata sul futuro ma ancorata ai nostri valori. Chi vorrà venire a darci una mano è il benvenuto».

Leggi anche: