Greta Thunberg, non si è mai troppo piccoli per fare la differenza: uno scienziato dà il suo nome a un coleottero

Il ricercatore voleva riconoscere a Greta Thunberg «l’eccezionale contributo nella sensibilizzazione sulle questioni ambientali»

Non ha né ali né occhi e si chiama Greta. Si tratta di una specie di insetto, lunga meno di 1 millimetro, di colore giallo pallido e oro, con lunghe antenne, che lo scienziato Michael Darby, al lavoro sulle Ptiliidae – una famiglia di coleotteri di piccole dimensioni – ha voluto dedicare all’attivista svedese che, in questi mesi, è riuscita a sensibilizzare l’opinione pubblica di tutto il mondo sul cambiamento climatico coinvolgendo soprattutto i più giovani.

Darby si è imbattuto in questa specie – originariamente raccolta in Kenya negli anni ’60 dall’entomologo William C. Block – studiando una collezione di insetti presenti al Museo di storia naturale di Londra. Il ricercatore, fan di Greta Thunberg, ha subito pensato alla giovane attivista poiché rimasto «immensamente colpito» dalla sua campagna ambientalista: «Volevo riconoscerle il suo eccezionale contributo nella sensibilizzazione sulle questioni ambientali». Il coleottero si chiama Nelloptodes gretae.

La specie in questione è citata anche nella rivista mensile Entomologist.

Non è la prima volta che gli animali prendono il nome da celebrità: basti pensare alla mosca dai capelli d’oro di nome Beyoncé – come riporta la BBC – o un parassita che prende il nome da Bob Marley.

Leggi anche: