Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il video dell’uomo che spinge una donna contro il vagone della metropolitana

Circola un video per parlare di migranti, ma è girato negli Stati Uniti

Il 25 ottobre 2019 la pagina Facebook Vogliamo l’Italia Senza Comunisti pubblica un video, ottenendo oltre 36 mila condivisioni, che mostra un uomo di colore che improvvisamente spinge una donna addosso a un treno di passaggio in una stazione di una metropolitana. La pagina Facebook domanda agli utenti: «anche lui è malato?» .

Il post Facebook della pagina e il commento della stessa.

«Ma voi di sinistra cosa avete al posto del cervello le pigne?», domanda tra i commenti l’admin della pagina. In un altro commento, dove si comprende che gli utenti gli hanno fatto notare qualcosa, risponde ancora a tono:

NON SANNO COSA DIRE I BUONISTI, PER LORO E’ IMPORTANTE DOVE IL FATTO E’ SUCCESSO…. NON IMPORTA AI BUONISTI L’ATTO CRIMINALE CONTRO UNA DONNA INDIFESA!

I commenti dell’admin.

Risulta estremamente evidente che non si tratta di un caso avvenuto in Italia, dove le metropolitana non sono di quel colore e il logo in alto a destra è inconfondibile: è quello del canale televisivo ABC7. L’admin della pagina è stato furbo, perché pubblicando il video con una domanda e senza alcun altro riferimento può giocarsela in entrambi i modi: ottenendo l’indignazione di chi parla poi dell’Italia e ottenendo la rabbia di chi pensa che l’abbia fatto passare per un fatto avvenuto nel nostro Paese. Non mancano i commenti:

Rina: «Ma la gente che guarda e complice queste sono le risorse della Boldrini».

Vincenzo: «Guardate bene questi sono i risultati dei immigranti che sono in Italia e più arrivano altri sbarchi vi piace votare questo governo allora godete 😂😂 sto non è niente lì ha fatto solo una carezza adesso il governo li daranno anche la cittadinanza italiana tranquilli😂😂»

Qualche commentato del post Facebook.

In merito al video, è stato girato negli Stati Uniti e la storia viene raccontata proprio da ABC7. L’uomo è il 23enne americano Isaiah Thompson che nel maggio 2019 era stato arrestato per altri episodi da lui compiuti sempre all’interno della linea della metropolitana di New York. Secondo il Nypost avrebbe causato 700 ritardi alla metropolitana a causa delle sue gesta, portandolo a un totale di 17 arresti fino ad oggi.

Uno screenshot del servizio di Abc7ny dove Isaiah viaggiava appeso all’esterno del vagone.

A seguito dell’episodio dello spintone alla donna contro il vagone, la Polizia è riuscito a identificarlo e ad arrestarlo.

Il momento in cui Isaiah viene portato nuovamente in detenzione.

A seguito dell’arresto avvenuto a maggio, la madre aveva pagato la cauzione per liberarlo – dai 5 mila ai 10 mila dollari – e il 23enne si era giustificato con un “mi piace dar fastidio“.