Migranti, Salvini risponde a Lamorgese: «Nessuna invasione? Non conosce i dati»

Il leader della Lega ha risposto al ministro dell’Interno sui numeri degli sbarchi: «Pensano che gli italiani siano scemi?»

Il leader del Caroccio non ci sta. Dopo che il capo del Viminale, Luciana Lamorgese, ha detto che in Italia non è in corso un’invasione di migranti, Salvini ha replicato alle parole del ministro.

«Il ministro Lamorgese dimostra di non conoscere nemmeno i dati ufficiali del Viminale affermando che gli sbarchi sono aumentati solo a settembre: sono invece cresciuti sia a settembre (2.498 nel 2019 contro i 947 del 2018) che a ottobre (2.015 contro i 1.007 di un anno fa), ovvero da quando c’è lei», scrive Matteo Salvini sulla sua pagina Facebook.

https://www.facebook.com/salviniofficial/posts/10157065026303155

«Si prende il merito dei controlli antidroga, ma con la Lega al governo erano partite circolari ad hoc ai prefetti – continua il segretario del Carroccio – avevamo inaugurato Scuole sicure contro i pusher, abbiamo fatto pulizia a Rogoredo a Milano».

Salvini rincara la dose e attacca Lamorgese sui rimpatri volontari e il contrasto all’immigrazione illegale: «Parla delle procedure accelerate per espellere i clandestini nelle zone di frontiera, ma sono frutto del Decreto sicurezza. Pensano che gli italiani siano scemi? E ancora: sono incapaci o complici?».

Leggi anche: