Migranti, Viminale: «Taranto porto di sbarco per Alan Kurdi». Germania e Francia ne accolgono 60

Il ministero dell’Interno ha trovato in serata la quadra sulla procedura di ricollocazione dei migranti in base al pre-accordo di Malta

Taranto sarà il porto di sbarco per la Alan Kurdi. La nave della Ong tedesca Sea Eye – con a bordo 88 persone che erano state soccorse al largo delle coste libiche – aspettava da sette giorni l’assegnazione di un porto sicuro per sbarcare. Era entrata in acque territoriali italiane per «cercare riparo dal vento e dalle onde».

Il Viminale ha trovato in serata la quadra sulla procedura di ricollocazione dei migranti, attivata sulla base del pre-accordo raggiunto nel corso del vertice di Malta.

La Germania e la Francia accoglieranno 60 migranti, il Portogallo 5 e l’Irlanda 2.

Leggi anche: