Il Milan cerca gol: Mandzukic il preferito. Ibra e Mertens molto difficili, mentre Kean…

Piatek non si sblocca. Il croato è il primo obiettivo per gennaio. Anche se c’è tanta concorrenza

Su due aspetti i fatti non mentono: l’opacità degli operatori di mercato del Milan si è palesata con evidenza sulla prima linea. E opaco è pure Piatek, che del ‘pum pum’ ha solo (per ora) il ricordo.

In attesa di ricaricare il Pistolero, Pioli deve accontentarsi e sperare che gennaio arrivi presto, e con lui il nuovo attaccante perché Leao ad ora non vede la porta e Rebic è un oggetto misterioso.

https://www.instagram.com/p/B04MhfulI7r/

Mandzukic e il Qatar

Il Milan cerca il famoso usato garantito: uno che conosca il campionato e che non gravi molto sulle casse della società. Mario Mandzukic, fuori rosa alla Juventus, è il preferito. Può liberarsi senza costi di cartellino, ma sul vicecampione del mondo c’è la concorrenza, economicamente impressionante, di alcuni club del Qatar. Che magari non hanno grande appeal, ma soldi sì. Con la pala, senza dimenticare che su Super Mario sono vigili anche le squadre di medio livello della Premier League.

https://www.instagram.com/p/B4AN848IXTJ/

Mertens, Ibra e Kean

Al Milan è stato accostato anche il nome di Dries Mertens, ma le chances di andare a meta sono remote. Il belga vuole giocarsi l’ultimo, vero contratto della carriera e, al momento, i cugini interisti hanno molto più fascino dei rossoneri su bomber ‘Ciro’, la cui avventura al Napoli appare ai titoli di coda.

Difficile anche arrivare a Ibrahimovic, che potrebbe anche rinnovare, a cifre considerevoli, il suo già lauto ingaggio con i L.A Galaxy (tra emolumenti base e pubblicità siamo intorno ai 7 milioni di dollari a stagione). In Italia, peraltro, sarebbe il Bologna di Mihajlovic l’unica, vera squadra in corsa per arrivare a Zlatan (la richiesta è di 8 milioni di euro a stagione per 18 mesi).

E Kean? All’Everton non sta trovando la gloria, ma qualche rogna sì, anche se il suo entourage nega che il calciatore sia stato mandato in tribuna nell’ultima di campionato per un presunto ritardo all’allenamento. Resta che Moise ha segnato 0 gol finora in stagione. Il Milan, che lo apprezza, vorrebbe chiederlo in prestito, ma gli inglesi non offrono aperture. Per Kean hanno tirato fuori poco meno di 30 milioni di euro quest’estate. E di formule agevolate verso terzi non vogliono sentir parlare.

Foto di copertina Ansa