Omicidio Caruana Galizia, arrestato ex capo gabinetto del premier. In manette anche il medico del presunto mandante

Dopo l’interrogatorio, Schembri ha passato la notte in cella

Keith Schembri, capo gabinetto del premier maltese Joseph Muscat, ha passato la notte in cella dopo essere stato fermato dalla polizia in seguito all’interrogatorio e alla perquisizione dell’abitazione privata avvenuti ieri mattina, 26 novembre, a margine delle indagini sulla morte della giornalista Daphne Caruana Galizia.

In serata è stato fermato anche il dottor Adrian Vella, medico personale del re dell’imprenditore Yorgen Fenech, arrestato la settimana scorsa mentre tentava la fuga da Malta in yacht, etichettato come «persona di interesse» nel caso dell’omicidio della giornalista avvenuto il 16 ottobre del 2017 a Bidnija. Il dottor Vella è sospettato di aver fatto da tramite tra Fenech e Schembri.

Yorgen Fenech è amministratore delegato del Tumas Group e direttore di Elettrogas, la centrale elettrica a gas di Malta sulle cui tangenti aveva cominciato a investigare la giornalista Daphne Caruana Galizia poco prima di essere uccisa.

Fenech risulta essere inoltre proprietario della 17 Black, un fondo segreto con sede a Dubai che avrebbe elargito tangenti per 2 milioni di euro a due ministri laburisti maltesi, che si sono dimessi poco dopo il fermo dell’imprenditore maltese, liberato successivamente su cauzione: Keith Schembri, braccio destro di Muscat e Konrad Mizzi, ministro del Turismo. Anche l’ormai ex ministro delle Finanze Chris Cardona si è autosospeso dall’incarico governativo ed è stato interrogato dalla polizia.

Leggi anche