Francesca Rizzi, conosciuta come «Miss Hitler», è tra gli indagati dell’operazione «Ombre nere»

Tra gli indagati una donna che era intervenuta come relatrice a Lisbona durante una conferenza neonazista

Ne avevamo parlato a Open in un articolo del 19 novembre, riportando i suoi post pubblicati su VK dove insultava Matteo Salvini definendolo «una m***a sionista» e quelli contro Liliana Segre. Oggi scopriamo che c’è anche lei, Francesca Rizzi, tra gli indagati dell’operazione «Ombre nere» della Digos di Enna che ha portato allo scoperto un movimento neonazista in possesso di un arsenale tra armi da fuoco ed esplosivi.

Un post VK di Francesca Rizzi contro Salvini.

Dai comunicati della Polizia di Stato si legge che «un’indagata è intervenuta in qualità di relatrice, distinguendosi per l’accesa retorica antisemita del proprio intervento» durante una conferenza nazionalista svoltasi lo scorso 10 agosto a Lisbona. Francesca Rizzi si trovava proprio in quel convegno ed era lei seduta in mezzo ai relatori.

Il saluto di Francesca Rizzi durante il congresso di Lisbona – Screenshot del video di “Fake – La fabbrica delle notizie” che riportava l’audio di Francesca Rizzi.

Un incontro che era stato riportato da “Fake – La fabbrica delle notizie”, programma condotto da Valentina Petrini sul Canale NOVE, durante l’inchiesta sul social network russo VK. Ecco il video del servizio:

Ecco una delle immagini celebrative dell’evento che circolano su VK:

Durante il contest di “Miss Hitler” circolava una sua immagine di propaganda con il seguente testo riportato anche dal sito portoghese Sabado.pt :

Nazional socialisti d’Europa uniamoci per combattere il nostro vero nemico “il sionismo” che per anni ha mistificato i fatti hanno strisciato fino ad arrivare nei nostri parlamenti grazie a traditori della patria, comprano le nostre terre come se gli spettassero di diritto, quando il loro unico diritto è quello di sparire dalla faccia della Terra!!! Per i nostri figli e i figli dei nostri figli noi dobbiamo ribellarci e combatterli ! Sieg heil ein Further

Ad oggi il suo profilo VK risulta eliminato:

Tuttavia VK lascia ancora tracce dei contenuti pubblicati, come possiamo vedere in questo post:

Condiviso un lungo testo di Francesca Rizzi, quasi un manifesto, contenente diverse bufale storiche antisemite e spesso diffuse dai complottisti online:

Non nascondiamo da quali epici e controversi testi si riferiscono tali piani del sionista NWO “Nuovo Ordine Mondiale”. I Protocolli dei Savi di Sion che fungono da guida ideologica 3.0 di ciò che esprime il Talmud sul piano religioso. Il Piano Kalergi che funge da piano operativo strategico per la realizzazione del globalismo voluto dal NWO.

Leggi anche:

4 DICEMBRE 2019 – 06:13