Mes, Di Battista blinda Di Maio: «Così non conviene»

Il fondo Salva Stati mette d’accordo Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista, che negli ultimi mesi sono sembrati molto distanti

Il Mes, il fondo Salva-stati, non solo porta a rivalutare vecchie alleanze – come quella M5s e Lega che sulla revisione del meccanismo si sono trovati d’accordo e quella tra Renzi e Zingaretti che invece hanno sempre spinto per l’approvazione – ma mette d’accordo anche Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista, che negli ultimi mesi erano parsi distanti.

Di Maio si è sentito chiamato in causa dalle parole di Conte sul Mes – «i ministri del precedente governo sapevano» – e ha replicato al suo premier con un post su Facebook.

«Certamente sapevamo che il Mes era arrivato ad un punto della sua riforma, ma sapevamo anche che era all’interno di un pacchetto, che prevede anche la riforma dell’unione bancaria e l’assicurazione dei depositi», ha scritto Di Maio.

A dargli man forte è arrivato subito Di Battista con un commento. «Concordo. Così non conviene all’Italia. Punto», ha scritto l’ex parlamentare grillino.

Leggi anche: