Aereo caduto in Iran, Khamenei ai militari: «Ora rimediate alle negligenze»

«Consiglio vivamente al quartier generale delle forze armate di rimediare alle negligenze per garantire che questo tipo di errore non si ripeta», ha detto l’Ayatollah in una nota

Dopo l’ammissione da parte di Teheran dell’abbattimento dell’aereo ucraino, la guida suprema Ali Khamenei si rivolge direttamente ai militari.

«Consiglio vivamente al quartier generale delle forze armate di rimediare alle negligenze per garantire che questo tipo di errore non si ripeta», ha detto l’Ayatollah in una nota in cui ha espresso anche le più sincere condoglianze alle famiglie delle vittime.

Sarebbe stato proprio Khamenei, secondo i media iraniani, a dare l’ordine di dire la verità. Lui stesso sarebbe stato informato delle reali cause dell’abbattimento in un secondo momento, quando ormai erano emerse prove da fonti di intelligence che l’aereo è stato colpito da un missile.

Leggi anche: