Sondaggi, Lega prima ma in calo. Meloni come Conte nella fiducia

Per quanto riguarda i dati sul coronavirus, il 65% è d’accordo con la richiesta di alcuni governatori leghisti di escludere dalle scuole gli studenti rientrati da poco dalla Cina

La Lega con il 30% si conferma primo partito in Italia, ma è in leggero calo: perde 0,1 punti percentuali rispetto alla scorsa settimana. Lo rivela l’ultimo sondaggio Emg Acqua realizzato per la trasmissione Agorà. Cala anche il M5s che si allontana dal 15% e si piazza al 14,1%. Cresce, di poco, il Pd che si ferma al 21,3%. Stesso trend per Fratelli d’Italia che sale all’11,6%. Stabile Forza Italia al 6,1%. Sale di 0,1 punti Italia Viva.

Azione di Calenda cala al 2,6%. Mentre cresce di 0,1 punti Cambiamo di Giovanni Toti che raggiunge l’1%

Per quanto riguarda la fiducia nei leader, Matteo Salvini è primo, al 34%, in calo però di 1 punto. Stabile Giuseppe Conte al 33%, stessa percentuale per Giorgia Meloni che cresce di un punto. Nicola Zingaretti e Luigi Di Maio sono dati al 22 e al 18%. Ultimi Matteo Renzi (13%) e il nuovo capo politico del M5s, Vito Crimi (dato all’11%) che entra per la prima volta nella classifica.

Durante la trasmissione, sono stati diffusi anche sondaggi sul Coronavirus. Gli italiani sono divisi: il 48% ritiene la paura eccessiva, il 47% giustificata. Per la maggioranza, il governo si è mosso bene nella gestione dell’emergenza. Il 65% però è d’accordo con la richiesta di alcuni governatori leghisti di escludere dalle scuole gli studenti rientrati da poco dalla Cina.

Leggi anche: