«Hai il virus, vattene», poi la picchiano: cinese denuncia aggressione a Torino

L’episodio risalirebbe al 20 febbraio. La donna vive nel capoluogo piemontese dal 1997

«Hai il virus, vattene». Poi la picchiano. È successo a Torino dove una donna di 40 anni, di nazionalità cinese, ha denunciato alla polizia di essere stata aggredita da una coppia in via Cernaia, nel centro storico della città. La donna si è sentita dire «hai il virus, vattene», poi è stata picchiata. L’episodio risalirebbe al 20 febbraio ed è stato raccontato dall’edizione locale del quotidiano La Stampa. La donna vive a Torino da più di 20 anni, dal 1997: gestisce un bar.


È stata medicata in un ospedale. Nei giorni scorsi, in un quartiere periferico, una giovane coppia di cinesi era stata aggredita da un paio di ragazzi. «Mi chiamano Coronavirus e un mio collega è stato anche picchiato», aveva raccontato pochi giorni fa alla tv campana Primativvu Young Xin Liu, studentessa cinese del conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino, al quarto anno del corso da soprano.

In copertina EPA/Yonhap | Turisti alla stazione di Seoul, Corea del Sud, 21 febbraio 2020

Leggi anche: