Coronavirus, il folle assalto ai supermercati a Milano, mascherine in metro – Foto e Video

Milano si è svegliata in un clima surreale: tanti in mascherina in metro, stazione Centrale semideserta e supermercati saccheggiati

Complice la domenica, complice la paura, complice la psicosi da Coronavirus, alcuni supermercati della Lombardia sono stati svuotati nel giro di poche ore. I beni di prima necessità sono spariti dagli scaffali e si è registrato in alcuni casi un vero e proprio assalto. Fatti che si sono registrati non solo nei pochi supermercati aperti vicino alle “zone rosse” (dove i residenti hanno comprato tutto il possibile per la paura di rimanere isolati per giorni) ma anche a Milano, dove è stata disposta la chiusura serale di bar, locali notturni e esercizi di intrattenimento oltre allo stop per scuole, palestre, musei e cinema. L’obiettivo è contenere il contagio, evitando dunque manifestazioni pubbliche, raduni e più in generale la concentrazione di migliaia di persone in un solo posto, specialmente se chiuso.


Ansa / Giulia Costetti | Scaffali vutoi all’Esselunga
Ansa / Andrea Canali | Scaffali vuoti
Ansa / Andrea Canali | Saccheggiato banco della carne
Ansa / Paolo Salmoirago | Casalpusterlengo

Scaffali vuoti

«La corsa agli alimenti non ha senso. I rifornimenti sono assicurati» ha dichiarato il presidente della Lombardia Attilio Fontana a Rtl aggiungendo che bisogna «fare la vita di tutti i giorni come prima». E le immagini che arrivano da alcuni supermercati di Milano non lasciano spazio ad altre interpretazioni. Sparite pasta, farina, carne, verdura ma anche gel per igienizzare la pelle delle mani.

Giovanni Ruggiero / Open | Terminata l’Amuchina

Intanto Coldiretti fa sapere che nel weekend appena conclusosi «si è registrato un sensibile aumento negli acquisti di prodotti alimentari freschi e trasformati» nei mercati di Campagna Amica. «La crescente preoccupazione – sottolinea la Coldiretti – sembra spingere molti a fare scorte con la sollecitazione delle autorità alla limitazione degli spostamenti per evitare la diffusione del contagio. Tra i prodotti più richiesti ci sono frutta, verdura e carne ma anche altri alimenti conservabili».

La vicepresidente di Confcommercio e capo della filiera alimentare (Confail), Donatella Prampolini, assicura che non esiste alcun problema per le scorte di magazzino dei supermercati nel Lodigiano e nel Piacentino. Inoltre sono già state attivate consegne extra per rifornire i punti vendita. «Nel weekend sono stati sotto assedio e svuotati soprattutto i supermercati del Piacentino» ma «abbiamo riorganizzato i turni e le risorse di personale per far fronte all’emergenza anche per l’assenza obbligata dei dipendenti della “zona rossa”»

In metro in mascherina

E proprio oggi metropolitane e treni pendolari verso Milano sono mezzi vuoti. In molti, come vi mostriamo in queste immagini scattate ieri pomeriggio da Open nella metro verde di Milano, hanno deciso di indossare le mascherine, altri invece si sono avvolti una sciarpa intorno al viso.

Fabio Giuffrida / Open | Passeggeri con mascherina in metropolitana
Fabio Giuffrida / Open | Dalla metro verde di Milano

Mezzi vuoti anche i Frecciarossa. Su quello in arrivo a Milano da Torino alle otto, il servizio bar era chiuso. Un solo bar aperto alla stazione Centrale di Milano.

Ansa / Claudia Tomatis | Stazione Centrale di Milano

Foto in copertina: Andrea Canali per Ansa – Video di Elisa Moretti

Leggi anche: