Coronavirus, caso positivo a Roma: è una donna atterrata a Fiumicino arrivata da Bergamo

Subito ricoverata allo Spallanzani. Le persone con cui è entrata in contatto sono state messe in isolamento

Agli 821 casi confermati nell’ultimo bollettino della Protezione civile, si è aggiunto un altro caso di contagio. Una donna, rientrata a Fiumicino dopo un breve viaggio a Bergamo circa una settimana fa è risultata positiva al primo test da Coronavirus. La donna, che ha circa 38 anni, sarebbe in buone condizioni.

«Abbiamo attivato tutte le procedure previste dai protocolli scientifici. Il paziente è ora ricoverato presso lo Spallanzani, un’eccellenza della nostra Regione, che ha già ottenuto risultati importanti», ha dichiarato il segretario dem e Presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, aggiungendo di essere «in continuo contatto con il Sindaco Montino».

I test sono stati inviati all’Istituto Superiore di Sanità (ISS) per la convalida. Si tratta del quarto caso nella provincia di Roma, dopo la coppia di turisti cinesi e il ricercatore provenienti da Wuhan, tutti guariti dall’infezione dopo settimane di ricovero e cure all’ospedale Spallanzani di Roma.

Isolate le persone con cui era entrata in contatto

La donna si trova ricoverata anche lei allo Spallanzani dopo aver osservato un auto isolamento fiduciario domiciliare, come da protocollo. Sarebbe tornata a Fiumicino, dove risiede, da Bergamo circa una settimana fa: dunque avrebbe lasciato la Lombardia quando si stavano verificando i primi casi.

Vedendo che i sintomi non passavano sono stati fatti i test all’ospedale romano ed è seguito il ricovero. Allo Spallanzani ora si trova in sorveglianza attiva anche il nucleo familiare della donna, compresi i figli di 5 e 10 anni.

Il fatto che sia stata in Lombardia esclude l’ipotesi di un focolaio nella Capitale e nella provincia. Tutte le persone con cui è entrata in contatto negli ultimi giorni, fa sapere Il Messaggero, sono già state messe in isolamento.

Leggi anche: