Brescia, Cellino convoca gli staff degli ex allenatori al campo: è bufera

Lo denuncia l’Associazione italiana degli allenatori. Che passa al contrattacco

Il nuovo fronte di polemica del calcio si sposta a Brescia e a far parlare è il presidente dei lombardi, Massimo Cellino. Secondo quanto riportato in una nota dall’Aiac, il massimo dirigente ha convocato per domattina al campo di allenamento ‘I collaboratori tecnici, i preparatori e gli osservatori facenti parte degli staff di Mr. Fabio Groso e di Mr. Eugenio Corini, già esonerati nel corso della stagione dal rendere le loro prestazioni”.

Immediate le reazioni anche perché il Brescia, come gli altri club, ha sospeso ogni attività almeno fino al prossimo 28 marzo compreso: l’Associazione italiana allenatori parla di atteggiamento ‘Irresponsabile, illegittimo e strumentale’, facendo riferimento soprattutto alla grave situazione vissuta in particolare dal Bresciano in questi giorni di emergenza coronavirus. L’Associazione, che ha preannunciato azioni a tutela dei propri associati, ha invitato i diretti interessati a non lasciare le proprie abitazioni fino a quanto contesto normativo e condizioni igienico-sanitario non lo renderanno possibile.

In serata il Brescia ha replicato con una nota nella quale si fa presente, tra le altre cose, di aver effettuato la convocazione ‘per lavori individuali di recupero’. La stessa società ha precisato che si svolgerà tutto nel rispetto dei criteri stabiliti per assicurare la massima tutela al personale impegnato.

Foto di copertina Ansa

Leggi anche: