Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’audio Whatsapp che annuncia un caso di coronavirus al Fiumara di Santa Maria di Riva: confermato dal Sindaco

A confermare l’audio è il video dello stesso sindaco della località siciliana. In un secondo video spiega ulteriore dettagli

Circola un audio Whatsapp in cui una donna allerta i cittadini di Santa Teresa di Riva, in provincia di Messina, di un caso di Coronavirus riscontrato da un medico presso il centro diagnostico di Fiumara e dell’imminente avviso del sindaco sulle misure da prendere da parte dei cittadini che si sono recati nella struttura nei giorni precedenti:

Allora, avviso rivolto a tutti indistintamente a tutti. Quindi, è appena arrivato l’avviso al sindaco che ora lui lo pubblicherà su Facebook e tutti i canali per farlo sapere a tutta la cittadinanza, comunque voi spargete la voce che chi ovunque, in questi giorni fino a una settimana fa, è andato per caso a Santa Teresa da Fiumara, al centro diagnostico di Fiumara, per andare a fare una visita o un controllo deve mettersi in auto quarantena perché il medico che lavorava la purtroppo aveva il coronavirus. Spargete la voce, grazie. Quindi ripeto, chiunque per un qualsiasi motivo di salute ha avuto la necessità di andare presso lo studio di Fiumara a Santa Teresa deve, da qui fino a 7 giorni fa 10 giorni fa, deve mettersi in auto quarantena e avvisare subito il sindaco, grazie. Spargete la voce.

La conferma dell’annuncio arriva il 17 marzo 2020 attraverso video pubblicato dal sindaco di Santa Teresa di Riva, Danilo Lo Giudice, attraverso la sua pagina Facebook:

Ecco il comunicato scritto via Facebook:

MASSIMA ATTENZIONE

Abbiamo avuto notizia di un anestesista che solo nella giornata di mercoledì ha svolto servizio presso il centro diagnostico di Fiumara e CHE È RISULTATO POSITIVO AL COVID-19…

Tutti i dipendenti dopo le opportune comunicazioni, sono posti in stato di quarantena insieme ai familiari, così come anche è stato trasmesso sia a noi che all’Asp l’elenco delle persone che sono state visitate che abbiamo contattato per mettersi anche loro in quarantena…

Ho chiesto anche l’elenco di tutte le persone che mercoledì sono state presso il centro diagnostico al fine di porre anche loro in stato di quarantena in via precauzionale, benché non siano entrate direttamente in contatto con il medico…

AL DI LÀ DI QUESTO, COME VEDETE IN UN ATTIMO SI PUÒ SCATENARE UN PUTIFERIO NON È UN GIOCO, NON PENSATE CHE QUESTA SITUAZIONE RIGUARDI ALTRI E NON NOI PERCHÉ IN UN ATTIMO PUÒ DIVENTARE LETALE PER TUTTI… DOVETE RIMANERE A CASA, NON DOVETE USCIRE SIATE RESPONSABILI

In un secondo video del 18 marzo 2020 precisa che non vi sono casi positivi di coronavirus a Santa Teresa di Riva:

Ecco il testo del secondo comunicato:

ASCOLTATE BENE

Ecco alcuni chiarimenti in merito alla vicenda accaduta ieri…primo fra tutti che NON VI SONO CASI POSITIVI DI CORONAVIRUS A SANTA TERESA ma soprattutto ecco alcune cose che vanno sistemate…

Mi auguro che anche rispetto agli esercizi commerciali in modo particolare supermercati, farmacia e generi alimentari si comprenda l’esigenza di mantenere le necessarie distanze…

Qualora la gente non capisca, semplicemente i dipendenti escano dall’attività e così forse ognuno capisce che non si può giocare…
Stiamo effettuando e attuando ogni misura utile ma non possiamo essere ovunque e h24, ognuno deve essere parte attiva di questo processo…

Ai titolari ricordo che è loro obbligo mantenere la sicurezza dell’utenza oltre che dei dipendenti, diversamente mi vedrò costretto a disporre la sospensione dell’attività…

Leggi anche: