Sondaggi, Openmedia della settimana: le preoccupazioni per la crisi economica premiano M5s e Sinistra. Cala il Pd

OpenMedia è la media aritmetica settimanale dei sondaggi sulle intenzioni di voto degli italiani in esclusiva per Open. Concorrono alla media tutti i sondaggi pubblicati dai maggiori istituti demoscopici nella settimana appena conclusa

Settimana dal 29/3 al 4/04/2020. 

Le intenzioni di voto negli ultimi giorni hanno risentito della preoccupazione degli italiani per una possibile crisi economica che potrebbe affiancare quella sanitaria. I partiti di opposizione infatti non hanno risparmiato critiche al governo sulle misure da prendere durante e subito dopo il lockdown nel nostro paese per l’emergenza Coronavirus. Come spesso accade, ad avvantaggiarsi delle polemiche è il leader della Lega.

Il primo partito d’Italia guadagna uno 0,2% e si porta al 29,2% medio. Pesano però il 26,2% che gli attribuisce Ixè e il 27,5 % di Index Research . Al contrario, il Partito Democratico perde più di mezzo punto calando al 21,2% (-0,6), un risultato condizionato anche dal 19,2% che gli attribuisce Swg.  Tuttavia quei decimali sembrano essere intercettati dal M5S che sale di uno 0,7 sfiorando il 15% (superato in due casi, Ixè e Ipsos).

Sostanzialmente stabili, ma con trend positivo, sia FdI al 13,1% (terzo partito d’Italia per Tecnè col 14,4%) che Forza Italia al 6,4% (un buon 7,4%, in ascesa, per Ixè). Recupera qualcosa fino  3,5 % ItaliaViva, che raggiunge questa settimana un minimo preoccupante nel dato rilevato da Ixè, l’1,9%. Buoni invece i risultati per Emg ( 5%) e Index (4,5%). Regge La Sinistra al 3%, in trend positivo da diverse settimane, mentre chi non riesce più a suscitare interesse dall’inizio di quest’anno è Azione di Carlo Calenda, che va sotto il 2%, superato dai Verdi.

(Istituti considerati: Ipsos, Swg, Tecnè, Ixè, Emg, Index Research)

Leggi anche: