Gilberto Gil canta “Volare” con la nipotina e la dedica all’Italia che combatte contro il Coronavirus – Il video

«Noi siamo Italia», scandiscono i due alla fine del ritornello. «Questo è un messaggio di sostegno al popolo italiano», scrive il musicista e cantante brasiliano su Twitter

È «Una musica dolce che suona soltanto per noi» italiani, con un tocco di nostalgia, come vuole sua altezza la bossa nova. Gilberto Gil, seduto nel salotto di casa, imbraccia la sua chitarra e sussurra le parole di Nel blu dipinto di blu. Alla sottile voce della sua nipotina, seduta a fianco, spetta il ritornello. E il duetto è un abbraccio colmo di solidarietà per gli italiani che stanno combattendo contro il Coronavirus. Direttamente dal Brasile risuona su smartphone e tablet in Italia, e in chissà quale altro posto.


«Noi siamo Italia», scandiscono i due alla fine di Volare, brano preso in prestito da Domenico Modugno, riarrangiato un milione di volte e così condiviso universalmente da divenire simbolo dell’italianità nel mondo. «Questo è un messaggio di sostegno al popolo italiano», scrive nei pochi caratteri che accompagnano la clip il musicista e cantante brasiliano.

Il parere degli esperti:

Leggi anche: