Coronavirus, è nata Giulia: la figlia di Mattia, il “paziente uno” di Codogno

La vicenda di Mattia si arricchisce di un nuovo lieto fine, dopo la sua guarigione che per tutto il mese di ricovero in terapia intensiva sembrava ha tenuto l’Italia con il fiato sospeso

È nata oggi all’ospedale Buzzi di Milano la piccola Giulia, figlia di Mattia, il “paziente uno” dell’epidemia di Coronavirus in Lombardia. Il 38enne di Codogno era risultato positivo lo scorso 20 febbraio, da quel giorno ha affrontato battaglia che per lunghi tratti sembrava disperata, finendo anche in terapia intensiva. Una lotta solo due settimane fa, quando è stato dimesso dall’ospedale San Matteo di Pavia.


Assieme a lui era stata contagiata sua moglie Valentina, ricoverata quando si trovava all’ottavo mese di gravidanza. In quel lungo mese di ricovero, Matti aveva ricevuto anche la notizia della morte di suo padre, anche lui vittima del virus. Quando Mattia ha potuto lasciare l’ospedale di Pavia, dove era stato trasferito, aveva espresso un unico desiderio: «Poter assistere alla nascita di mia figlia». E quel desiderio oggi si è finalmente realizzato.

Foto creata da onlyyouqj – it.freepik.com

Il parere degli esperti:

Leggi anche: