Scoperto traffico illegale da 5 milioni di mascherine dalla Cina: ristorante sushi usato come deposito

Denunciati quattro imprenditori cinesi dopo il sequestro di un carico da 400 mila mascherine intercettato dai finanzieri di Torino

La Guardia di Finanza a Torino ha scoperto un traffico illecito gestito da quattro imprenditori cinesi e che puntava a importare in Italia cinque milioni di mascherine. Nel blitz delle Fiamme gialle sono state sequestrate 400 mila mascherine, fatte arrivare in Italia come materiale destinato a «servizi essenziali», così da godere alla frontiera di minori controlli per lo «svincolo diretto», riservato agli strumenti sanitari per l’emergenza Coronavirus.

Il sistema dei quattro imprenditori cinesi si basava su sedi legali e operative mai esistite. Le prime 100 mila mascherine erano stipate in un ristorante di sushi a Orbassano, in provincia di Torino. Le mascherine sequestrate saranno regalate alla Protezione civile.

Il parere degli esperti:

Leggi anche: