Coronavirus, ok alla regolarizzazione degli «invisibili». E la ministra Bellanova si commuove: «Lo Stato è più forte del caporalato» – Il video

Bellanova ha lavorato come bracciante fin da giovanissima, dopo aver preso la licenza media. Sindacalista, ha sempre lottato contro la piaga del caporalato

«Per molti può essere considerato un punto non accessorio. È un punto per me fondamentale, lo è per la mia storia: quello dell’emersione dei rapporti di lavoro. Da oggi per la scelta che ha fatto questo governo gli invisibili saranno meno invisibili». Si commuove, la ministra delle Politiche Agricole Teresa Bellanova, presentando la regolarizzazione degli invisibili nel corso della conferenza stampa a palazzo Chigi dopo il consiglio dei ministri che ha dato il via libera al decreto Rilancio: 55 miliardi per combattere la crisi epocale che la pandemia di Coronavirus sta significando per il nostro paese.

Il tema ha tenuto banco negli ultimi giorni ed è stato al centro dello scontro politico all’interno della maggioranza, con Italia Viva da un lato e il Movomento 5 Stelle dall’altro.

Bellanova ha lavorato come bracciante fin da giovanissima, dopo aver preso la licenza media. Sindacalista, ha sempre lottato contro la piaga del caporalato, lei stessa sfruttata nelle campagne pugliesi. «Il settore agroalimentare ha una dotazione specifica: abbiamo destinato 1 miliardo e 150 milioni di euro per sostenere la filiera agricola. Gli interventi saranno finalizzati ai settori che hanno più sofferto, il florovivaismo, gli agriturismi, la filiera del vino», aggiunge.

Immediati i commenti dell’opposizione. «Le lacrime del ministro Bellanova (Fornero 2) per i poveri immigrati, con tanti saluti ai milioni di italiani disoccupati, non commuovono nessuno», chiosa il leader della Lega Matteo Salvini. «Centinaia, forse migliaia di italiani in queste settimane hanno pianto, magari di notte, di nascosto dai loro figli, schiacciati dalla disperazione per aver perso tutto, o per timore di perdere tutto. Aspettando un aiuto che non è arrivato mai. Stasera il Ministro Bellanova si è commossa. Ma per la regolarizzazione degli immigrati. Io sinceramente sono basita», affonda la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

«Fiero e orgoglioso delle battaglie di Teresa Bellanova» si dice invece Matteo Renzi, leader di Italia Viva, partito di Bellanova.

In copertina video VISTA

Il fermo immagine mostra la ministra per le Politiche Agricole, Teresa Bellanova, durante la conferenza stampa sul dl Rilancio a palazzo Chigi, Roma, 13 maggio 2020.

Leggi anche: