Bundesliga, il gesto di Thuram Jr: si inginocchia dopo il gol in segno di protesta per la morte di George Floyd

Il gesto dell’attaccante del Borussia Moenchengladbach ricorda quello di Colin Kaepernick, il giocatore di football inginocchiatosi nel 2016 durante l’inno americano

Mentre negli Stati Uniti si estendono le proteste per la morte di George Floyd, l’afroamericano soffocato da un agente di polizia a Minneapolis, la Bundesliga manda un segnale forte contro il razzismo. Il 22enne francese del Borussia Moenchengladbach Marcus Thuram, figlio del campione del mondo francese ed ex giocatore del Parma e della Juventus Lilian, si è inginocchiato a terra con la testa abbassata dopo aver messo a segno una doppietta contro l’Union Berlin.

Il gesto fa eco alla protesta del giocatore di football afroamericano, Colin Kaepernick, che nel 2016 si era inginocchiato durante l’inno americano in segno di protesta contro le violenze subite dagli afroamericani. Una scelta che Kapernick paga ancora oggi. Il quarterback è stato escluso dalla National Football League americana e da tre anni si trova senza un contratto.

«Quando la civiltà porta alla morte, la rivolta è l’unica reazione logica», aveva scritto qualche giorno fa Kaepernick su Twitter commentando la morte di Floyd. Ieri un altro calciatore della Bundes Liga, il centrocampista americano Weston McKennie, dello Schalke 04, aveva giocato con una fascia al braccio «giustizia per George».

Leggi anche: