La ex compagna di George Floyd in lacrime: «Chiedo giustizia, ora la mia bambina non ha più un padre» – Video

«Volevo che tutti sapessero cosa si sono presi questi agenti. Alla fine della giornata vanno a casa e stanno con le loro famiglie. Gianna non ha un padre», ha detto Roxie Washington nella conferenza stampa

«Non ho molto da dire perché non riesco a mettere insieme le parole in questo momento». A parlare è Roxie Washington, la madre della figlia di George Floyd, il 46enne americano morto dopo essere stato fermato in modo violento dalla polizia. Mentre per l’ottavo giorno di fila negli Stati Uniti dilagano le proteste, Roxie Washington, tra le lacrime, ha parlato nella sua prima conferenza stampa.

«Volevo che tutti sapessero cosa si sono presi questi agenti. Alla fine della giornata vanno a casa e stanno con le loro famiglie. Gianna non ha un padre», dice Roxie Washington , indicando la figlia di sei anni sul palco con lei. «Non la vedrà mai crescere e laurearsi, non la accompagnerà mai in giro. Se c’è un problema e ha bisogno di suo padre, non ce l’ha più».

«Sono qui per la mia bambina e sono qui per George. Perché voglio giustizia per lui, perché era buono. Qualsiasi cosa si pensi era buono. E questa è la prova che era un brav’uomo».

Video in evidenza: Twitter

Leggi anche: