Balotelli, è finita: licenziato dal Brescia. Supermario spreca l’ultima occasione

Lo strappo arriva dopo che Balotelli ha disertato l’ultimo allenamento per un presunto mal di pancia

Ormai è ufficiale: le strade di Mario Balotelli e del Brescia si dividono, dopo che la società di Massimo Cellino ha inviato la lettera all’attaccante per la rescissione unilaterale del contratto. Il licenziamento di Supermario era nell’aria ormai da settimane, con l’ultimo episodio arrivato a dare il colpo di grazia su un rapporto ormai usurato. Balotelli non si era presentato agli ultimi allenamenti, presentando un certificato medico per gastroenterite, insomma mal di pancia.

I capricci di Balotelli sono ripresi sin dalla ripartenza degli allenamenti dopo lo stop per il Coronavirus, dopo che già sotto la gestione di Grosso non erano mancati scontri frontali con la società. Rientrato palesemente fuori forma, ha accumulato diverse assenze non giustificate, facendo letteralmente saltare i nervi al patron Cellino. A quasi 30 anni, Balotelli sembra aver gettato via una delle ultime occasioni in carriera per tornare ai livelli di un tempo, e chissà magari tornare in Nazionale. Proprio nella sua Brescia, che poteva essere l’ambiente ideale per ripartire lontano della pressioni dei grandi club, la rinascita di Supermario è naufragata senza appello.

Leggi anche: