Anche Emma Watson prende le distanze da J.K. Rowling e si schiera: «Voglio dire ai miei follower trans che li amo e li rispetto»

La presa di posizione dell’attrice, che ha interpretato Hermione Granger nei film tratti dai libri dell’autrice britannica, arrivano dopo le nuove accuse di transfobia a Rowling

Dopo la presa di posizione di Daniel Radcliffe, che ha dato il volto al mago più famoso del mondo, un’altra protagonista della saga di Harry Potter si schiera dalla parte delle persone trans. Emma Watson ha preso le distanze da quanto dichiarato dalla scrittrice J.K. Rowling. E ha twittato: «Le persone trans sono ciò che dicono di essere e meritano di vivere la propria vita senza essere costantemente interrogate o informate di non essere quello che dicono di essere».


«Voglio che i miei follower trans sappiano che io e tante altre persone in tutto il mondo vi vediamo, vi rispettiamo e vi amiamo per quello che siete», continua l’attrice che nella sega interpreta Hermione Granger. Nei giorni scorsi J.K. Rowling era stata duramente criticata per le sue posizioni controverse sul tema dell’identità di genere e, in particolare, sulle persone transgender. La scrittrice è intervenuta ieri, 10 giugno, sul suo blog per chiarire.

Leggi anche: