Coronavirus, dal mondo – Via libera dall’Ema al Remdesivir, «primo farmaco anti Covid-19». Usa, casi «forse 10 volte superiori»

Sono 9,4 milioni i contagi nel mondo di Coronavirus, secondo l’ultimo aggiornamento della John Hopkins University. Sale anche il dato delle vittime, cresciuto a quota 482.184. Il Paese più colpito restano gli Stati Uniti, con quasi 122 mila vittime e oltre 2,3 milioni di casi. Secondo al mondo è il Brasile con quasi 54 mila morti e 1,1 milioni di infezioni

In tutto il mondo il numero di contagi da Coronavirus è salito a 9,4 milioni. Il numero totale di decessi invece ha superato le 482mila vittime, di queste la maggior parte è stata registrata negli Stati Uniti dove i decessi sono più di 121mila. Gli altri Stati in cui la pandemia ha colpito con più forza sono i Brasile con 53mila vittime e il Regno Unito con 43mila vittime. I dati aggiornati sono pubblicati sempre dalla Johns Hopkins University.


Onu

EPA/SALVATORE DI NOLFI / POOL | Il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres a Ginevra, Svizzera, 24 febbraio 2020.

Reinventare il mondo colpito dalla pandemia. È l’appello del segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres. Necessario, dice, puntare sul multilateralismo: Guterres spera in un vertice a settembre dei cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza, ovvero Usa, Francia, Gran Bretagna, Russia e Cina – per ridurne le divisioni. Spero ancora che un vertice dei P5 sia possibile prima dell’Assemblea Generale”, spiega alla vigilia del 75esimo anniversario dell’adozione della Carta Onu, firmata il 26 giugno del 1945 a San Francisco. Celebrare il 75esimo anniversario delle Nazioni Unite dovrebbe essere un’opportunità “per reinventare il mondo che condividiamo, il modo in cui le nazioni cooperano”.

Fifa, aiuti per 1 miliardo e mezzo

Il consiglio della Fifa si è oggi riunito in videoconferenza e ha approvato lo stanziamento di un miliardo e mezzo di dollari per dare una risposta alle federazioni nazionali ed alle confederazioni continentali in crisi economica a causa della pandemia. Il calendario internazionale verrà poi adattato, e ancora non sono state fissate date per il Mondiale dei club. Australia e Nuova Zelanda sono state poi investite dell’organizzazione del Mondiale femminile del 2023, il primo a 32 squadre.

Usa

EPA/JUSTIN LANE | Una maschera con i colori dei New York Yankees venduta in una strada vicina allo stadio della squadra di baseball nel Bronx, a New York

Non si abbassa la curva dei contagi negli Stati Uniti, dove le infezioni totali sono salite a 2,3 milioni con una crescita nelle ultime 24 ore di 35.900 nuovi casi. Una cifra record rispetto ai livelli di fine aprile, tra le più alte dall’inizio della pandemia, secondo i dati della John Hopkins University. Restano invece sotto quota 1.000 le vittime, 756 nell’ultimo giorno, per un totale di 121.969.

23 milioni di contagiati reali?

Flickr / White House Coronavirus Press Briefing | Robert Redfield, a sinistra, e Donald Trump

Secondo il direttore del Centers for Disease Control and Prevention, Robert Redfield, il dato delle persone negli Usa contagiati da Sars Cov-2 potrebbe essere 10 volte più alto di quello dei casi attualmente confermati (2,3 milioni). «La nostra migliore stima è che per ogni caso accertato ci sono 10 persone infette», dice. Quindi almeno 23 milioni. L’ipotesi, spiega, si basa sui campioni di sangue raccolti a livello nazionale sulla presenza di anticorpi.

In quarantena la scorta di Trump

Win McNamee/Getty Images/AFP | Il presidente americano Donald Trump durante il comizio a Tulsa del 20 giugno scorso

Scatta la quarantena per decine di agenti del Secret service, dopo che due uomini dell’agenzia federale che protegge il presidente americano Donald Trump sono risultati positivi in occasione del comizio a Tulsa. Come riporta il Washington post, la misura precauzionale è stata imposta dopo la conferma della positività degli agenti.

Europa

Ansa | Laboratorio in un istituto di virologia in Germania

Via libera dall’agenzia europea del farmaco (Ema) al Remdesivir per il trattamento del Coronavirus nei pazienti adulti e i bambino che hanno più di 12 anni. È il primo farmaco anti-Covid a ricevere questa approvazione, come scrive l’agenzia sul sito. Ora la parola passa alla Commissione Ue.

Portogallo

AFP/Patricia De Melo Moreira | Soldati in tute protettive per un’operazione di sanificazione in una scuola ad Amadora, periferia di Lisbona, 29 aprile, 2020.

In Portogallo torna la serrata in alcune zone della periferia della capitale, Lisbona. In lockdown fino al 1 luglio 19 palazzine dove sono stati registrati alcuni focolai di Covid-19. I cittadini chiusi nelle loro case, dice il premier Antonio Costa, potranno uscire per recarsi al lavoro, andare in farmacia o a fare la spesa.

Turchia

EPA/Erdem Sahin | Il Varuna Gezgin cafe a Istanbul, Turchia, 2 giugno 2020.

Sono quasi 200mila – 193.115 – i contagi registrati in Turchia dall’inizio dell’epidemia, secondo quanto riferisce – come ogni giorno – il ministro della Salute turco Fahrettin Koca. Nelle ultime 24 ore i nuovi positivi sono stati 1.458 contagi registrati su un totale di 52.303 test effettuati. Da ieri sono morte altre 21 persone positive al virus, portando il totale a 5.046. 941 sono le persone in terapia intensiva, di cui 369 intubati. 165.706 sono in totale le persone guarite.

Oms

EPA/MARTIN DIVISEK | Covid, Germania

Massima allerta e anche una notevole preoccupazione da parte dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per un aumento dei casi di Coronavirus in Europa. «La scorsa settimana, l’Europa ha visto un aumento del numero dei casi settimanali» di Covid-19 «per la prima volta da mesi», ha allertato il direttore della sezione europea dell’Oms, Hans Kluge, nel corso di una conferenza stampa da Copenaghen. «Trenta paesi hanno visto un aumento del numero di nuovi casi nelle ultime due settimane», ha aggiunto. Secondo l’organizzazione, l’Europa registra ogni giorno circa 20.000 nuovi casi e oltre 700 nuovi decessi.

Kluge ha anche spiegato che l’impennata di casi si è verificata in undici di questi Paesi. Se non controllata, la situazione potrebbe spingersi così al limite da mettere in difficoltà i sistemi sanitari. Il direttore della sezione europea dell’Oms ha poi salutato la reazione «rapida» di alcuni paesi come Polonia, Germania e Spagna riguardo allo scoppio di nuovi casi in «scuole, miniere di carbone e nei siti di produzione alimentare».

India

EPA/HARISH TYAGI | Parenti di una vittima morta di Coronavirus

L’India ha raggiunto un nuovo record di contagi da Coronavirus, con oltre 17mila casi registrati in una sola giornata. Al momento i casi totali sono saliti a oltre 473mila, con quasi 15mila decessi. Sono sei giorni che il numero dei positivi aumenta di almeno 15mila ogni 24 ore.

Iran

EPA/ABEDIN TAHERKENAREH | Controlli della temperatura a Teheran

Il numero delle vittime di Coronavirus in Iran ha superato quota 10mila. Nelle ultime 24 ore i nuovi casi di contagio sono stati più di 2mila. Il numero delle vittime registrate ogni giorni è ai massimi da inizio aprile, nelle ultime 24 ore i decessi registrati sono stati 134. Il numero dei ricoverati in terapia intensiva invece è di 2.899.

America Latina

EPA/Joedson Alves | Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro

È l’America Latina l’attuale epicentro della pandemia di Coronavirus, con il bilancio che peggiora drasticamente nelle ultime 24 ore, trascinato soprattutto dalla situazione in Brasile. In un giorno sono stati registrati 66.795 contagi, oltre 2,2 milioni in tutto, mentre le vittime sono state 2.809, per una stima complessiva di 102.985.

Solo in Brasile sono stati registrati 42.725 nuovi casi, oltre 1,1 milioni nel complesso, con il dato dei decessi cresciuto in un giorno di 1.185, per un totale di 53.830 vittime dall’inizio della pandemia. Secondo Paese più colpito dell’America Latina è il Perù, con 264.689 casi e 8.586 morti, e il Cile, con 254.416 contagi e 4.731 vittime.

Leggi anche: