Sei arresti in Francia per “La ragazza in lutto”: l’opera di Banksy dedicata alle vittime del Bataclan rubata a Parigi e ritrovata in Abruzzo

Dopo il ritrovamento nella campagna abruzzese, l’opera tornerà a Parigi

Sei persone sono state arrestate in Francia con l’accusa di aver rubato nel 2019 al Bataclan – teatro della strage terroristica del 13 novembre 2015 a ParigiLa ragazza in lutto, opera attribuita all’arista Bansky, ritrovata di recente in Italia, in Abruzzo. I sei, da quanto si apprende da fonti giudiziarie e di polizia, sono in detenzione provvisoria. Sono stati fermati questa settimana nell’Isère e nell’Alta Savoia, a sud-est della Francia, poco lontano dal confine con l’Italia. Le accuse nei loro confronti sono furto, associazione per delinquere e ricettazione.

Nella notte tra il 26 e il 27 gennaio 2019, l’opera, realizzata dall’artista nel giugno 2018, era stata rimossa da una banda di individui muniti di passamontagna. Le immagini del furto erano state riprese dalle telecamere di sorveglianza del teatro. Il 10 giugno scorso, poi, la scoperta: il ritrovamento in Abruzzo da parte dei carabinieri della compagnia di Alba Adriatica (Teramo), al termine di indagini condotte dalla Procura distrettuale dell’Aquila. L’opera era stata ritrovata in un casale della campagna abruzzese. Ora l’opera tornerà a Parigi.

Visualizza questo post su Instagram

. Fire door, Bataclan

Un post condiviso da Banksy (@banksy) in data:

Leggi anche: