Dl Rilancio, via libera in Commissione Bilancio: dai treni gratis per gli studenti alla proroga dei contratti a termine – le novità

Il testo lunedì approderà alla Camera. In materia economica, tra le modifiche, ci sarà l’estensione fino al 31 agosto del periodo di congedo straordinario

Via libera della Commissione Bilancio della Camera al dl Rilancio – il decreto che dovrebbe risollevare le sorti dell’Italia dopo la batosta economica dovuta alla pandemia da Coronavirus. Dopo la discussione, i deputati hanno terminato di esaminare e votare gli emendamenti.


Il testo, in prima lettura a Montecitorio, da lunedì approderà alla Camera. Emblematica, nel mare magnum delle modifiche, la scelta della Commissione di adottare Bergamo e Brescia – città messe in ginocchio dall’emergenza – come capitali italiane della cultura per l’anno 2023.

Bonus e incentivi

In materia economica, tra le modifiche, ci sarà l’estensione fino al 31 agosto del periodo di congedo straordinario al 50% della retribuzione previsto per i genitori di bambini fino a 12 anni. Saranno poi prorogati i contratti a tempo sospesi a causa della pandemia. Passano gli incentivi per chi acquista auto Euro 6 fino a 3.500 euro e l’ecobonus per le ibride-elettriche fino 10 mila euro.

Scuola

Il prossimo anno, a scuola le classi delle elementari potranno ospitare anche meno di 15 alunni. L’emendamento prevede una deroga al «numero minimo e massimo di alunni per classe» anche per gli altri livelli di istruzione, qualora fosse necessario per rispettare le regole anti Covid.

Previsti anche incarichi temporanei per docenti e personale amministrativo, tecnico e ausiliario, e la conclusione degli scrutini entro il termine delle lezioni. I contratti a tempo si interrompono in caso di sospensione dell’attività in presenza.

Trasporti

I taxi e i servizi di noleggio con conducente (ncc) potranno essere utilizzati per i servizi di linea per il trasporto delle persone. La deroga è valida fino al 30 giugno 2021.

Impianti sportivi

Anche lo sport tira un sospiro di sollievo. Tra gli emendamenti è infatti prevista una proroga fino a 3 anni delle concessioni della gestione di impianti sportivi come «compensazione» per i danni subiti dallo sport di base per il lungo stop imposto dall’emergenza Covid.

Mondo dello spettacolo

Ok della Camera ad una modifica al decreto rilancio che estende le tutele e gli ammortizzatori sociali Covid anche ai lavoratori dello spettacolo che non beneficiano di cassa integrazione e ai lavoratori cosiddetti intermittenti.

Bonus bici

Esteso il fondo per il bonus bici di ulteriori 20 milioni in modo da scongiurare ogni ipotesi di click day. I fondi serviranno per coprire anche chi rischiava di rimanere escluso dal bonus visto che la misura ha avuto «un successo sopra ogni aspettativa». Erano già stati stanziati fondi per l’acquisto di 450 mila biciclette, ma i dati ci evidenziano come si sia arrivati, ad oggi, a quasi 600 mila pezzi venduti.

Scuole paritarie

Alla fine i soldi destinati alle scuole paritarie per l’emergenza Covid sono 300 milioni di euro. 165 destinati alle scuole per i bambini da 0 a 6 anni, 120 per primarie secondarie con innalzamento dell’età fino ai 18 anni (prima era fino ai 16) e 15 milioni destinati alle Regioni che provvederanno alla ripartizione.

Treni e musei

Un mese gratuito a scelta nel 2020 di viaggi in treno e accesso libero ai musei per gli studenti universitari. Vengono così stanziati 10 milioni, con l’obiettivo di «promuovere e incentivare il settore turistico mediante il settore culturale e didattico-museale».

Leggi anche: