Robert De Niro è sul lastrico con il Coronavirus. E la moglie dell’attore l’ha presa malissimo

L’attore 76enne è stato travolto dai debiti dei suoi ristoranti e la moglie ha chiesto il divorzio quando lui ha ridotto il tetto della carta di credito

Vittima, fortunatamente solo sul piano economico, del Coronavirus. L’attore star hollywoodiana Robert De Niro, che a 76 anni ha collezionato successi in ogni campo della professione, se la deve vedere con una crisi economica inaspettata.

A causa del lockdown i profitti della catena di costosissimi ristoranti che possiede i Nobu, sono precipitati: ad aprile hanno fatturato 3 milioni, a maggio 1,87 e per fronteggiare le perdite l’attore ha dovuto indebitarsi chiedendo un prestito in banca da mezzo milione di dollari.

Stessa storia, o quasi, per il Greenwich Hotel, rimasto chiuso per mesi. Insomma a causa dei due maggiori investimenti in perdita l’attore ha dovuto rivedere tutte le sue spese e, addirittura, indebitarsi di parecchio. Una scelta che, evidentemente, non è piaciuta alla ormai ex moglie Grace Hightower.

Nonostante gli 11 anni di matrimonio passati insieme, la donna ha chiesto il divorzio quando l’attore ha (o avrebbe) tagliato d’autorità il tetto della carta di credito, abbassandolo da 100mla a 50mila dollari. Anche il divorzio si profila come una perdita milionaria.

Leggi anche: