Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

I politici non si vaccinano veramente? La prova in un video? No, perché i NoVax lo manipolano mentendo

Un video pubblicato in un canale Telegram complottista finisce su Facebook ottenendo numerose condivisioni

Il 28 giugno 2020 l’utente Gabriella pubblica sul suo profilo un video, ottenendo oltre 11 mila condivisioni Facebook, dove la «prima ministra dell’Australia» avrebbe promosso un vaccino sottoponendosi allo stesso senza però farselo iniettare veramente. «Fa il vaccino con il tappo sulla siringa!» scrive Gabriella, seguita dai commentatori che credono al video, ma sbagliano tutti: sono stati presi in giro da un canale Telegram di bufalari, complottisti e NoVax.

Il video pubblicato da Gabriella.

Giusto per precisare, la signora che si sottopone alla puntura non è la prima ministra dell’Australia. Attualmente la carica è tenuta da Scott Morrison, mentre la protagonista del video è Annastacia Palaszczuk, la Premier dello Stato australiano del Queensland.

Detto questo, spieghiamo perché il video è stato manipolato partendo da uno screenshot del video originale pubblicato il 29 aprile 2020 da 7NEWS Brisbane:

Il fotogramma dove c’è la siringa senza tappo.

Notate qualcosa? Certo! Si tratta della siringa senza tappo con la quale è stata fatta l’iniezione ad Annastacia Palaszczuk. Osservando il video completo è facile notare che l’iniezione è stata fatta così velocemente che i fotografi non sono riusciti a fare degli scatti decenti, pertanto sia lei che l’operatrice sanitaria hanno fatto finta di farle una seconda iniezione e stavolta con la siringa tappata. Ecco i due video a confronto, dove è possibile notare le scene tagliate e riposizionate ad arte dai NoVax:

Il video proviene da un canale Telegram «Libera Espressione» di cui avevo parlato in un articolo del 2 maggio 2020, tuttavia questa narrativa circolava già prima anche una versione in lingua italiana, come possiamo vedere dal caricamento sul canale Youtube Bro. You-Seyf del 28 aprile 2020:

Continua a leggere su Open

Leggi anche: